Seguici su
Cerca

Cura, tutela e salvaguardia degli alberi monumentali - Mercoledì 23 febbraio

22 Febbraio 2022

In Sicilia gli alberi monumentali rappresentano un patrimonio di beni da tutelare per il loro valore naturalistico, paesaggistico e storico-culturale, ma anche per l’opportunità che offrono per lo sviluppo turistico ed educativo. La gran parte si trovano in contesti paesaggistici, fisiografici, geologici ed ambientali che ne esaltano il loro valore, mentre quelli presenti in ambito urbano con la loro maestosità e bellezza rendono magnifica l’area circostante.
A seguito della legge del 2003 e del successivo decreto interministeriale del 2014, si é avuto un notevole impulso a livello nazionale sul censimento di questi maestosi esemplari. L'attuale circolare ministeriale del 2020 nel fornire indicazioni in ordine alle varie tipologie di intervento sugli alberi monumentali, precisa le procedure amministrative da seguire, uniformando l'azione amministrativa e migliorando il coordinamento con le Regioni.

Anche in Sicilia si è registrato un incremento degli alberi censiti, tuttavia emerge una chiara necessità di rafforzare il coordinamento tra i soggetti preposti e soprattutto di migliorare le conoscenze inerenti la cura, tutela e salvaguardia degli alberi monumentali. 

L'iniziativa è promossa dal Corpo Forerstale della Regione Siciliana in collaborazione con gli atenei di Catania Palermo e Messina e i relativi orti botanici e, inoltre, con la Federazione degli Ordini dei dottori agronomi e dei dottori forestali della Sicilia.

Il ciclo di incontri online dal titolo "Cura, tutela e salvaguardia degli alberi monumentali" ha l’obiettivo di formare su questi temi tecnici operanti nei comuni siciliani e nelle strutture dipartimentali competenti della Regione Siciliana (Comando Corpo Forestale, Dipartimento dello Sviluppo Rurale e territoriale), ma anche agronomi, forestali e allievi del corso di laurea in Scienze agrarie, Scienze forestali e Architettura del paesaggio delle università siciliane.

Quattro gli incontri in programma che si terranno in modalità a distanza.

Mercoledì, 23 febbraio, dalle 10,30 alle 12,30, il primo incontro (vai al link) sul tema "La nuova strategia sugli alberi monumentali in Sicilia" con gli interventi di Giovanni Salerno (Dirigente Generale Comando Corpo Forestale, Regione Siciliana), Laura Canini (Ministero Politiche Agricole, Alimentari e Forestali) e Selima Giorgia Giuliano (Dipartimento dei Beni Culturali e dell'Identità siciliana, Regione Siciliana).

Giovedì 3 marzo il secondo appuntamento sul tema "Gli alberi monumentali in Sicilia. Il caso studio dell'Etna" con l'intervento del prof. Pietro Minissale dell'Università di Catania. Il terzo incontro è in programma il 16 marzo sul tema "Aspetti tecnici sulla stabilità degli alberi monumentali e valutazione dei rischi" con l'intervento di Carmelo Fruscione, dottore in Scienze forestali. Il 23 marzo, infine, il quarto incontro sul tema "Conoscenza, conservazione e gestione degli alberi monumentali in Sicilia" con relatore il prof. Rosario Schicchi dell'Università di Palermo.