Seguici su
Cerca

Gli studenti Agata Rosselli e Giovanni Mirulla di Unict "disegnano" il logo di Amts

Il nuovo simbolo dell’Azienda Metropolitana Trasporti e Sosta Catania rappresenta anche il nuovo percorso intrapreso sul fronte della mobilità sostenibile ed integrata

11 Febbraio 2022

L’Azienda Metropolitana Trasporti e Sosta Catania da oggi ha il suo nuovo logo, che ora sostituirà il vecchio simbolo su tutte le vetture dei mezzi pubblici, le pensiline, i biglietti e tutto ciò che concerne il servizio di trasporto pubblico e la sosta in città. A presentarlo questa mattina in conferenza stampa, nei locali dello storico deposito AMTS in via Plebiscito, sono stati l’amministratore unico dell’Azienda, Giacomo Bellavia, e l’assessore comunale alla Mobilità, Pippo Arcidiacono. Ospiti d’eccezione, forse un po’ imbarazzati dalle numerose telecamere e macchine fotografiche, ma anche sicuri del bel lavoro ideato e svolto, i due creativi Agata Rosselli e Giovanni Mirulla, giovani figli di questa terra, 22 anni lei, di Paternò, e 23 lui, di Catania. Studenti di informatica dell’Università di Catania, con il sogno di essere futuri ingegneri, come tanti altri creativi nei mesi scorsi hanno letto il bando del concorso di idee lanciato dal Comune di Catania e dall’AMTS, proprio per dare un nuovo logo all’Azienda e hanno deciso di partecipare. I due giovani hanno ricevuto un grande assegno consegnato dall’amministratore unico Giacomo Bellavia, dall’assessore Pippo Arcidiacono, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale, e dal direttore generale AMTS, Marcello Marino, in qualità di presidente della Commissione giudicatrice del concorso, costituita anche dai professori Bob Liuzzo (IED di Milano) e Gianni Latino (Accademia delle Belle Arti di Catania) e dai funzionari Salvatore Caprì e Gaetano Garufo.

«Abbiamo realizzato tante prove e numerosi bozzetti, prima di arrivare al risultato finale che è stato scelto ufficialmente fra tanti altri – hanno raccontato i due giovani, Rosselli e Mirulla – e dobbiamo ammettere che molte proposte erano altrettanto valide. Abbiamo però creduto da subito che il nostro progetto potesse rappresentare al meglio quanto il bando chiedeva: il richiamo alle due società, AMT e Sostare, divenute società unica, il concetto di mobilità sostenibile e integrata e, non ultimo, il simbolo della città, con un accenno al Liotru. Un’idea che, alla fine, ha prevalso e ne siamo contenti».

Gli studenti Giovanni Mirulla e Agata Rosselli con il logo Amts

Gli studenti Giovanni Mirulla e Agata Rosselli con il logo Amts

«Oggi presentiamo qualcosa di più di un semplice progetto grafico – ha spiegato, poi, l’amministratore AMTS, Giacomo Bellavia. – Con questo nuovo logo, infatti, diamo il via ad un nuovo percorso intrapreso già da tempo dall’Azienda, che dopo la fusione con Sostare è diventata una vera e propria società di mobilità integrata. Desidero ringraziare tutti i partecipanti, centinaia di grafici e creativi, che sin dall’inizio si sono adoperati per trovare un nuovo simbolo e partecipare al bando e, naturalmente, grazie a questi due giovani, che sono il volto del futuro che più ci piace del nostro territorio. Era giusto che il nuovo logo venisse ideato e scelto dagli stessi cittadini e proprio per questo abbiamo voluto creare da subito un meccanismo partecipato, perché la società è della città e tutti gli utenti si devono identificare con essa».

«Il nuovo logo è un ulteriore elemento che distingue ancora di più AMTS e il suo operato sul territorio – ha aggiunto l’assessore Giuseppe Arcidiacono – e anch’io ribadisco che si tratta dell’inizio di un nuovo percorso di mobilità sostenibile, che vedrà a breve numerose altre azioni che aiuteranno Catania a recuperare terreno con il resto d’Europa. Penso non solo ai mezzi pubblici, ma anche ad altre attività che metteremo in atto, come le Ztl in città».  

Come ricordato, infine, in conferenza stampa, la selezione per la scelta del nuovo logo di AMTS era stata avviata nei mesi scorsi con un concorso di idee. Il bando ha visto giungere alla Commissione giudicatrice oltre 100 proposte creative. La Commissione giudicatrice ha selezionato le migliori tre idee, che successivamente sono state giudicate dai cittadini attraverso modalità di voto on line sulla pagina https://www.amts.ct.it/sondaggio su cui ogni utente ha potuto votare una sola volta. Tra le tre proposte votate online da circa 1000 cittadini, il nuovo logo ha raccolto il 64,5% dei consensi, mentre il secondo ed il terzo progetto hanno ricevuto rispettivamente il 21,5% ed il 14% dei voti on line.

Adesso, dunque, AMTS rinnova il proprio look, mentre negli obiettivi prosegue il percorso di consolidamento della mobilità integrata e sostenibile.

Un momento della presentazione del logo Amts