Seguici su
Cerca

A Giuseppe Sangiorgio il premio "Giorno della Memoria e Giorno del Ricordo" dell'Ersu

Sul podio anche le studentesse Claudia Tossani e Enza Rossitto. Premiati anche lo scrittore e giornalista Gaetano Savatteri, il compositore Matteo Musumeci e la scrittrice Eleonora Spezzano

5 Febbraio 2022
Alfio Russo

È stato assegnato a Giuseppe Sangiorgio, studente di Medicina e Chirurgia dell'ateneo catanese, il premio letterario "Giorno della Memoria e Giorno del Ricordo" organizzato dall'Ersu di Catania.

Sul podio anche le studentesse Claudia Tossani, iscritta al corso di laurea in Filologia moderna del Dipartimento di Scienze umanistiche, e Enza Rossitto di Scienze dell'educazione del Dipartimento di Scienze della formazione.

Ad aprire la cerimonia di premiazione dell'ottava edizione del premio letterario, nell'aula magna "Santo Mazzarino" del Monastero dei Benedettini, il prof. Salvo Cannizzaro, vice presidente dell'Ersu di Catania, che ha evidenziato «come l’ente regionale per il diritto allo studio abbia messo sempre in primo piano gli spazi e gli eventi dedicati alla cultura» ed ha illustrato «l’importanza che questa iniziativa riveste ogni anno nel riproporre alle giovani generazioni il ricordo di momenti tragici della storia recente».

Il rettore Francesco Priolo premia lo studente Giuseppe Sangiorgio (foto Ersu Catania)

Il rettore Francesco Priolo premia lo studente Giuseppe Sangiorgio (foto Ersu Catania)

A seguire il rettore Francesco Priolo dell'Università di Catania ha ricordato «l'importanza della promozione e valorizzazione delle giornate della Memoria e del Ricordo soprattutto tra i giovani con una continua lettura della storia al fine di garantire il futuro delle nostre democrazie».

«L’università ha l’obbligo morale, oltre che dovere istituzionale, di diffondere la cultura di garanzia e tutela dei diritti umani e di ogni minoranza così come ci hanno insegnato i padri della Costituzione italiana essendo il luogo ideale dove ricerca e confronto critico devono arginare quelle “false verità” sulla Shoah che non deve e non può essere archiviata come “un piccolo incidente” della storia» ha aggiunto il rettore.

Nel corso della cerimonia sono stati, inoltre, premiati lo scrittore Gaetano Savatteri, il compositore Matteo Musumeci e la scrittrice Eleonora Spezzano. Una menzione speciale è stata dedicata allo scrittore Enzo Papa.

In tutto sono stati oltre 30 gli elaborati presentati al premio che sono stati valutati da una giuria composta dai docenti Sarah Zappulla Muscarà (presidente), Sissi Sardo e Gloriana Orlando (componenti). La cerimonia è stata presentata da Valentina Sciacca. Gli elaborati sono stati letti dall’attore Agostino Zumbo.

Il rettore Francesco Priolo consegna il premio al giornalista e scrittore Gaetano Savatteri (foto Ersu Catania)

Il rettore Francesco Priolo consegna il premio al giornalista e scrittore Gaetano Savatteri (foto Ersu Catania)