Notte dei Musei, le collezioni dell'Ateneo apprezzate dal grande pubblico

Un viaggio per conoscere la storia dell’Università di Catania

20 Maggio 2018
Alfio Russo

Ha riscosso un notevole successo al Palazzo Centrale dell'Università di Catania la mostra dal titolo "Viaggio nelle collezioni museali dell’Ateneo di Catania dal 1434 ad oggi - Un progetto di condivisione nell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale" in occasione della Notte Europea dei Musei.

Tra i visitatori - oltre 3.500 presenti - numerosi turisti (inglesi, francesi, spagnoli, tedeschi,  polacchi, giapponesi e americani) -, grandi e piccoli, oltre agli studenti e docenti di ogni ordine e grado, che hanno riempito la sala e la galleria del Palazzo centrale adibita alla mostra - organizzata dalla delegata del rettore al Sistema Museale di Ateneo prof.ssa Germana Barone - finalizzata a portare alla conoscenza del pubblico i beni materiali e immateriali rappresentativi del patrimonio dell’Ateneo di Catania, anche in riferimento alle peculiarità del territorio siciliano e alla sua identità storica e culturale.

Alla mostra sono intervenuti, tra gli altri, anche il rettore Francesco Basile e il portavoce Antonio Biondi che hanno ringraziato gli studenti e i docenti dei diversi dipartimenti che hanno contribuito, con l’esposizione e la presentazione delle collezioni esposte, al successo dell’iniziativa.

«L’iniziativa – ha spiegato la prof.ssa Germana Barone – ha permesso a numerosi visitatori di far conoscere l'enorme patrimonio museale del nostro Ateneo nell'ottica del sempre più stretto coinvolgimento della città alle iniziative culturali dell'Università di Catania. Credo che questo successo sia il coronamento meritato degli sforzi e della buona volontà di tutti i responsabili dei musei/collezioni presenti, dei dipartimenti che hanno consentito l'allestimento e in particolar modo degli studenti  che hanno collaborato con entusiasmo e professionalità».

«L’Università di Catania centro di cultura, momento di contatto con il territorio importante - ha spiegato il rettore Francesco Basile -. Grazie a tutti i docenti, in particolare alla prof.ssa Germana Barone, eccelsa organizzatrice».

Un viaggio nelle collezioni dell’Università e conoscerne la storia visto che sono stati esposti alcuni reperti rappresentativi delle collezioni dei Dipartimenti di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente (Di3A), Fisica e Astronomia (Dfa), Giurisprudenza, Ingegneria civile e Architettura (Dicar), Scienze biologiche, geologiche e ambientali, Scienze biomediche e biotecnologiche, Scienze umanistiche (Disum) custodite nelle collezioni e nei musei d'Ateneo (Archivio ceramografico; Museo della Fabbrica del Monastero dei Benedettini; Museo di Archeologia; Archivio Storico dell'Università di Catania; Collezione di microfilm di manoscritti giuridici dei secoli XII-XIV e Fondo storico della Biblioteca di Scienze giuridiche; Collezione di strumenti antichi della Fisica; Collezioni di Agrobiodiversità; Collezione di Mineralogia, Petrografia e Vulcanologia, Collezione Sartorius von Waltershausen; Collezione degli Strumenti di misura mineropetrografici, geofisici e geochimici; Collezione di Paleontologia; Museo di Zoologia e Casa delle farfalle; Orto Botanico ed Herbarium; Museo della Rappresentazione; Museo di Biologia e Anatomia Umana "Lorenzo Bianchi").