SinESTEsie, domenica 30 maggio va in onda il radiodramma Colapisci

29 Maggio 2021

“Colapisci era uno mezzu omu e mezzu pisci”.  Con queste parole semplici, che descrivono la straordinaria qualità anfibia di questo essere sorprendente, hanno inizio quasi tutte le versioni popolari dell’antichissima e famosa leggenda di Cola Pesce. Infine, come terzo appuntamento, Colapisci, l’ultimo grande mito siciliano. All’eroe anfibio, che con il suo sacrificio, immergendosi per sempre nelle profondità delle acque dello stretto di Messina, salva la sua terra, è dedicato il radiodramma Colapisci che andrà in onda, domenica 30 maggio (con replica lunedì 31) nell’ambito di Antiche fiabe siciliane, il minipercorso all’interno del più vasto La Memoria delle Radici: le Radici delle Memoria. Un nuovo appuntamento che si inserisce nel variegato palinsesto di  sinESTEsie– EStensioni TEatrali, la prima trasmissione del progetto Radio Teatro Città on Web iniziativa culturale multimediale, ideata da Orazio Torrisi e  prodotta dal Teatro della Città – Centro di Produzione Teatrale in collaborazione con l’Università di Catania.
La fiaba siciliana Colapisci, in versione radiodramma, sarà proposta dal gruppo di artisti, capitanati dal regista Ezio Donato che sarà anche il narratore, Rossana Bonafede (nei panni della madre dell’eroe), Daniele Bruno (Colapisci), Riccardo M. Tarci (il re), Aldo Toscano (padre di Colapisci). 

Il radiodramma, che vanta le musiche originali del Maestro Matteo Musumeci, come sempre, sarà fruibile sul sito teatrodellacitta.it, sulla pagina fb teatrobrancati e sui vari canali multimediali dell’ateneo catanese (radiozammu.it; in FM sulla frequenza 101.00 MHz; su Spotify (podcast “Sinestesie“) in video sul canale YouTube zammù tv – Università di Catania – zammù tv – Università di Catania (playlist “Sinestesie”).