Ingegneria industriale, l’evoluzione del cambio automatico tra sensoristica e logistica del controllo

8 Novembre 2017

Venerdì 10 novembre alle 10, nell'aula magna dell'Edificio per la didattica di Ingegneria (Cittadella Universitaria, Edificio 14, viale Andrea Doria 6) l'ing. Lorenzo Morello, presidente della Commissione cultura dell'Automotoclub Storico Italiano, terrà la conferenza dal titolo "L’evoluzione dei cambi automatici in ambito Automotive".

Come è noto, il cambio automatico è un tipo di variatore di velocità degli autoveicoli che provvede automaticamente a modificare  il rapporto di trasmissione, senza la necessità dell'intervento da parte del pilota. Molto diffuso negli Stati Uniti sin dagli anni Cinquanta del secolo scorso, questo dispositivo è meno usato in Europa, anche se nell’ultimo decennio vi è stato un considerevole aumento di vendita di autovetture dotate di cambio automatico, anche in Italia.

Uno dei motivi della minor diffusione nel Vecchio Continente è dovuto alla riduzione dell'efficienza energetica che determina un maggior consumo di carburante, particolare evidente nei primi modelli. Un secondo motivo è legato alla maggiore cilindrata media delle macchine, con conseguente disponibilità di alte potenze che ha sempre caratterizzato la produzione statunitense. Oggi invece l’impiego sempre maggiore dell’elettronica, in particolar modo tramite la sensoristica e la logistica del controllo del cambio, consente una migliore gestione degli attuatori e di tutti i sistemi che contribuiscono al funzionamento del sistema cambio/frizione automatico.

L’ing. Morello ha collaborato con il Centro ricerche Fiat a numerosi progetti d’innovazione riguardanti telai, carrozzerie e motori. Successivamente in Fiat Auto è stato responsabile dell’Ingegneria dei motopropulsori e, poi, dell’ingegneria del veicolo. Ha insegnato Ingegneria dell’autoveicolo al Politecnico di Torino e svolge studi di storia della tecnologia dell’automobile. Introdurranno la sua relazione il direttore del dipartimento di Ingegneria elettrica, elettronica e informatica Vincenzo Catania, il presidente del cdl in Ingegneria industriale Massimo Oliveri e il dott. Rino Rao, componente della Commissione Cultura ASI.

Ufficio comunicazione e stampa
Università di Catania
Mariano Campo