GMA 2018, alla Baia Verde studiosi di Meccanica applicata alle Macchine guardano alla cooperazione nel Mediterraneo

11 Luglio 2018

Domani, giovedì 12 luglio alle 14.30, nei locali della Baia Verde di Acicastello, si apriranno i lavori del convegno annuale del GMA, la società scientifica che raccoglie tutti i docenti delle Università Italiane del settore disciplinare “Meccanica applicata alle Macchine” che per questa edizione avrà come titolo “GMA2018: una finestra sul Mediterraneo”.

Il settore comprende gli aspetti culturali, scientifici e professionali inerenti lo studio dei sistemi meccanici, delle macchine e dei loro componenti e delle strutture, mediante le metodologie proprie della meccanica teorica, applicata e sperimentale, sfociando nell’applicazione tecnologica e industriale, con attenzione alla sostenibilità ambientale ed energetica.

Per la prima volta, nell’edizione 2018 del convegno GMA, sarà presentata un’attività legata al luogo dove si svolge il convegno: ripartendo proprio dalla "Piattaforma accademica per la regione Euro-Mediterranea della PAM" che fu lanciata proprio a Catania nel 2014, i lavori scientifici costituiranno in questo caso anche un’occasione per programmare delle interessanti iniziative culturali ed accademiche tra il GMA ed i paesi della sponda sud del Mediterraneo.

L’obiettivo è infatti quello di intensificare i rapporti di cooperazione con i paesi del bacino del MED attraverso mobilità e programmi di ricerca e di studio, in vista dell’auspicata stipula di nuovi o rinnovati accordi quadro con i rappresentanti di tali Paesi vicini, alcuni dei quali sono anche potenziali candidati per l’Allargamento dell’Unione europea, altri – come ad esempio Egitto e Marocco - rappresentano una priorità non solo per gli scambi universitari, ma anche per la politica estera dell’Italia.

Dopo l’introduzione del prof. Rosario Sinatra, responsabile della sede di Catania al GMA e delegato del rettore alle politiche nel bacino del Mediterraneo, seguirà l’intervento sulla “Cooperazione economica multilaterale nel Mediterraneo: esperienze e prospettive dall’Italia” presentata dal Ministro plenipotenziario Enrico Granara, diplomatico italiano presso l’Unione per il Mediterraneo (UpM), e le presentazioni di diverse esperienze di attività di ricerca dei ricercatori del gruppo GMA con i paesi del Mediterraneo ed i rapporti dell’IFToMM, federazione internazionale che promuove lo studio della scienza dei meccanismi, con i paesi della sponda sud del MED.

La prima giornata si chiuderà con l’intervento di aziende attive nel campo della meccanica come Hypertec Solution, il cui presidente Daniele Dall’Olio parlerà del “Sapere delle Università al Sapere Fare di HypertecFarm e Hypermec Academy”, e con le attività scientifiche svolte dai ricercatori nelle varie sedi italiane. L’indomani i lavori proseguiranno con interventi specifici sulle attività amministrative del GMA, a cura della rappresentante al Cun Annalisa Fregolent, del prof. Ferruccio Resta, rettore del Politecnico di Milano, e dei docenti Paolo Pennacchi, Giacomo Mantrionta, Vincenzo Parenti Castelli.