Fisica, mercoledì il tour europeo dell’IG Nobel, il premio alla scienza ‘improbabile’ che fa sorridere e riflettere

1 Aprile 2019

Mercoledì 3 aprile alle 16,30, nell'aula magna del dipartimento di Fisica e Astronomia "Ettore Majorana", si terrà la tappa catanese dell'IG Nobel Euro Tour 2019, organizzata a Catania dal Centro Siciliano di Fisica Nucleare e Struttura della Materia e dal Dfa.

Ospite della manifestazione sarà Mark Abrahams, l’ideatore dell'IG Nobel Prize, che parlerà di "Improbabile Researches: ricerche prima per ridere e poi per riflettere". In questa occasione, verranno presentati studi su ‘mucche sincronizzate, rapidi estrattori di cervello e altre ricerche improbabili”.

L'IG Nobel Prize è il premio annualmente conferito a dieci ricercatori autori di ricerche strane, divertenti, e perfino assurde, per la realizzazione di lavori scientifici improbabili che, come recita il motto dell'iniziativa, «prima fanno ridere e poi danno da pensare». Lo scopo del riconoscimento è premiare l'insolito, l'immaginifico, e stimolare al tempo stesso l'interesse del pubblico generale verso la scienza, la medicina, e la tecnologia. I vincitori sono selezionati in base ad articoli pubblicati anche su riviste scientifiche autorevoli.

Nel 2010, anche tre studiosi dell'Università di Catania - Alessandro Pluchino, Andrea Rapisarda e Cesare Garofalo - hanno ricevuto il premio per aver dimostrato matematicamente che le organizzazioni diventerebbero più efficienti se promuovessero persone a caso.