Cambiamento climatico e tecnologie per uno sviluppo sostenibile, martedì pomeriggio un seminario al Polo tecnologico d’Ateneo

11 Ottobre 2019

L’enorme rischio per la popolazione mondiale derivante dai cambiamenti climatici emerge con sempre più forza all’attenzione del grande pubblico. I “Fridays for Future” del movimento giovanile che si ispira alla giovane attivista svedese Greta Thunberg, ormai una presenza costante in tutti i principali mezzi d’informazione mondiale, sono la prova tangibile dell’interesse dell’opinione pubblica verso questa tematica che ormai è entrata prepotentemente nell’agenda politica di tutti gli Stati.

Per garantire la sopravvivenza del pianeta molto è stato già fatto: nuove tecnologie per uno sviluppo sostenibile sono state portate alla maturità e altre ancora sono in via di sviluppo; eppure l’obiettivo di contenere il cambiamento climatico lontano da limiti che possono essere catastrofici appare ancora distante.

Di questo si discuterà martedì 15 ottobre alle 17,30, nella sede del Polo Tecnologico dell’Università di Catania (via Santa Sofia 102) nel corso del seminario dal titolo "Cambiamento climatico e tecnologie per uno sviluppo sostenibile" organizzato dalla sezione etnea dell'Aeit (Associazione italiana di Elettrotecnica, Elettronica, Automazione, Informatica e Telecomunicazioni), in collaborazione con i dipartimenti di Ingegneria elettrica elettronica e informatica e di Ingegneria civile e Architettura dell'Università di Catania, con l'Ordine degli Ingegneri e con la Fondazione Ordine degli Ingegneri di Catania.

Apriranno i lavori il rettore Francesco Priolo, il presidente della Sezione Aeit di Catania Calogero Cavallaro, il presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Catania Giuseppe Platania, il presidente della Fondazione Ordine degli Ingegneri di Catania Mauro Scaccianoce, il direttore del Dicar Enrico Foti e il direttore del Dieei Giovanni Muscato.

Moderati dal prof. Emanuele Rimini interverranno gli ingegneri Pasquale Pistorio (STMicroelectronics) che introdurrà la conferenza indicando anche quali sono le principali azioni da intraprendere per contrastare il disastroso impatto del cambiamento climatico; Giuseppe Ferla (già responsabile della ricerca e sviluppo di ST Catania) che parlerà del cambiamento climatico e farà un breve quadro delle principali tecnologie per uno sviluppo sostenibile e Cosimo Gerardi (responsabile Ricerca e Sviluppo della 3Sun-Enel Gren Power), che interverrà sulle tecnologiche attuali e dei futuri sviluppi del solare.