“Un western senza cavalli”, un documentario sul filmmaker Mauro Mingardi

9 Luglio 2018

Mercoledì 11 luglio alle 20,30, nel cortile della sede del Centro per l’Integrazione attiva e partecipata dell’Università di Catania (ex Accademia di Belle Arti, via Antonino di Sangiuliano 257), sarà proiettato il film di Marzia Toscano e Davide Rizzo "Un western senza cavalli" (Italia, 2017), originale documentario incentrato sulla carriera del filmmaker Mauro Mingardi.

Si tratta del terzo appuntamento della rassegna "Cinap Forum" organizzata dal centro servizi d'Ateneo per le disabilità, curata da Alessandro De Filippo, docente di Tecnica e Critica del Cinema al dipartimento di Scienze umanistiche e dallo psicologo del Cinap Paolo Donzelli. Dopo la proiezione si terrà una conversazione con la regista Marzia Toscano, condotta dal prof. De Filippo. L’appuntamento è inserito nel calendario di eventi "Porte aperte Unict 2018 - Dialoghi migranti" che fino al 1° agosto ospita concerti, proiezioni, spettacoli teatrali e incontri negli edifici storici dell'Università di Catania. L’ingresso è gratuito, obbligatoria la prenotazione online sulla pagina tramite il form disponibile sulla pagina www.cinap.unict.it/reg_evento/evento.htm.

Il film tratta la storia dell’artista Mauro Mingardi, visionario cineamatore bolognese che si appresta a celebrare i propri cinquant'anni di carriera. Regista per passione, artigiano del legno di professione, pioniere del filmmaking di oggi, Mingardi ha attraversato tutti i generi della cinematografia in modo unico e personale, tra cortometraggi western, lungometraggi grotteschi e filmati familiari ci ha lasciato una storia unica di passione e amore per il cinema. Ogni tappa della sua carriera è raccontata delle preziose testimonianze delle persone che hanno contribuito, con il loro supporto spassionato ed entusiasta, alla realizzazione dei film: amici intimi, parenti e collaboratori che hanno garantito, con la loro presenza, la salvaguardia di quell'aura di libertà, spensieratezza e creatività. La sceneggiatura del film è finalista al Premio Solinas 2012. La pellicola, prodotta da Elenfant Film, Imago Orbis, Maxman Coop è stata presentata in anteprima al “Biografilm Festival” nel 2017, ed è uscita in sala nell'ottobre del 2017.