“Histoires d’Afrique”, ai Benedettini l’Ensemble Wakili propone narrazione musica e danza tradizionale tra il Mali e la Guinea

26 Luglio 2019

Lunedì 29 luglio alle 21 nel cortile del Monastero dei Benedettini di Catania si esibirà l'Ensemble Wakili con "Histoires d'Afrique" -  Narrazione, musica e danza tradizionale tra il Mali e la Guinea. Un nuovo appuntamento organizzato dall'Associazione Musicale Etnea in collaborazione con l'Associazione Afrodanzando all’interno del prestigioso cartellone di "Porte aperte UniCT", la rassegna che fino al 2 agosto propone concerti, proiezioni, spettacoli teatrali e incontri negli edifici storici dell'Università di Catania.

Il concerto è il preludio della quarta edizione dell'Etna Afro Festival che si terrà nei giorni seguenti a S. Tecla (Acireale), ed è dedicato alle arti dei Griot, ossia gli artisti, poeti e cantori, che nelle società tradizionali dell’Africa Occidentale avevano il compito di preservare la storia e la tradizione orale, spesso anche con funzione di interpreti e ambasciatori, e che hanno ancora oggi un ruolo importante nelle comunità dei paesi dell'Africa sub-sahariana. Ma sarà anche un'occasione per conoscere la straordinaria ricchezza delle danze e della poliritmia dell'Africa Occidentale.

L'Ensemble Wakili è costituito da grandi solisti, veri e propri ambasciatori della musica, della danza e della cultura dell'Africa Occidentale in tutto il mondo: Mohamed Camara, Guinea (Djembe, Krin, Balafon); Bamba Camara, Guinea (Dundun, Krin e Danza); Sory Diabate, Guinea (Balafon, Krin); Moussa N’tanga Camara, Guinea (Dundun e Canto); Yansane Fatoumatà, Guinea (Danza e Canto); Assetou Diabate, Mali (Danza, Canto e Racconti); Toumany Diawara, Mali (Kamalen Ngoni).

La serata sarà il preludio della quarta edizione dell'Etna Afro Festival, che richiama appassionati della musica e della danza africana da varie parti d’Italia e dall'estero. Il festival, nato da un’idea comune della pedagogista siciliana Marina Cannavò e dell’artista guineano Mohamed Camara, ha lo scopo valorizzare le diversità culturali tramite la danza e la musica. Costo biglietti intero 10 euro (+ 1,50 euro diritto di prevendita), ridotto Under 26, Over 65, Abbonati Ame, Abbonati MWF, personale Unict: 8 euro; ridotto studenti Unict 5 euro.