Un riconoscimento per il progetto internazionale "Kantisa"

Il progetto, di cui l'Università di Catania è ente coordinatore, inserito dall'Apre come esempio di success story nel proprio flyer informativo
13 Novembre 2018

Un riconoscimento per il progetto internazionale "Kant in South America - Kantisa", di cui l'Università di Catania è ente coordinatore e il prof. Luigi Caranti, associato di Filosofia politica nel dipartimento di Scienze politiche e sociali, è il responsabile scientifico, è stato inserito dalla Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea (Apre) come esempio di success story nel proprio flyer informativo, relativo alla "Social Sciences and Humanities Area of Research".

Finanziato dal programma Horizon 2020-EU.1.3.3. "Stimulating innovation by means of cross-fertilisation of knowledge", il progetto vede il coinvolgimento di quattro università europee e quatto istituzioni accademiche sudamericane allo scopo di analizzare criticamente lo sviluppo della borsa di studio Kant in Sud America negli ultimi 15 anni, dopo il boom degli studi sul filosofo in quel continente in quel periodo e l'aumento esponenziale della loro qualità. Al progetto, che promette di ampliare notevolmente la competenza dei colleghi dell'Unione Europea, partecipano i migliori studiosi di Kant in Sud America.