Un accordo tra Università di Catania, Università di Tokyo e Wigner Research Center of Physics (Ungheria)

I tre centri collaboreranno per la costruzione e l'installazione di un Osservatorio Muografico sulla sommità dell'Etna
6 Settembre 2019

Lunedì 9 settembre, alla United Nations University di Tokyo (Giappone), verrà sottoscritto un accordo di ricerca internazionale tra Università di Catania, Università di Tokyo e Wigner Research Center of Physics (Ungheria). L'Accordo di ricerca è teso alla costruzione e installazione di un Osservatorio Muografico sulla sommità del cratere Etna (Muography of Etna Volcano - Mev).

Le tecniche muografiche, ovvero di tracciamento dei muoni cosmici che attraversano il vulcano al fine di realizzare una vera e propria radiografia della parte sommitale dei crateri del vulcano Etna, saranno due, una sviluppata interamente al dipartimento di Fisica e Astronomia "Ettore Majorana" di Catania e una sviluppata al Wigner RCP. L'Università di Tokyo si occuperà dell'impiego di intelligenza artificiale per la elaborazione on-line dei dati acquisiti dai tracciatori.
Parteciperà all'evento, come delegato, il professor Domenico Lo Presti del Dfa.

La collaborazione catanese, guidata dal prof. Lo Presti, comprende docenti e personale del Dfa, del dipartimento di Scienze biologiche geologiche e ambientali, dell'Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia, dell'Osservatorio Astrofisico di Catania e della sezione di Catania dell'Istituto nazionale di Fisica nucleare.