Su Lancet Infectious Diseases un articolo sull’antimicrobico-resistenza

Co-autrice dell'articolo di Alessandro Cassini, la dott.ssa Annalisa Quattrocchi dell'Università di Catania
14 Novembre 2018

Sulla prestigiosa rivista scientifica Lancet Infectious Diseases la pubblicazione di Alessandro Cassini dell'European Centre for Disease Prevention and Control (Solna, Svezia), co-autrice Annalisa Quattrocchi, già PhD e assegnista di ricerca del Dipartimento di Scienze mediche, chirurgiche e tecnologie avanzate "G.F. Ingrassia" dell'Università di Catania (diretto dalla prof.ssa Antonella Agodi) - dal titolo "Attributable deaths and disability-adjusted life-years caused by infections with antibiotic-resistant bacteria in the EU and the European Economic Area in 2015: a population-level modelling analysis" - analizza i cinque tipi di infezione da batteri resistenti agli antibiotici espressi per la prima volta in DALY. Le stime di infezioni con batteri resistenti agli antibiotici nell'UE e nel SEE è sostanziale rispetto a quello di altre malattie infettive ed è aumentato dal 2007. Grazie allo studio sono fornite informazioni utili ai responsabili della sanità pubblica in riferimento alle decisioni da prendere sulle priorità degli interventi relative alle malattie infettive.

La dott.ssa Quattrocchi, vincitrice di un grant EPIET ECDC a Dublino, da anni è impegnata in ricerche sul tema dell’antimicrobico-resistenza. A corredo dell'articolo un commento di Evelina Tacconelli, ordinario di Malattie Infettive dell'Università di Verona, dal titolo "Public health burden of antimicrobial resistance in Europe".

 

La pubblicazione di Alessandro Cassini 

Attributable deaths and disability-adjusted life-years caused by infections with antibiotic-resistant bacteria in the EU and the European Economic Area in 2015: a population-level modelling analysis

Il commento di Evelina Tacconelli 

Public health burden of antimicrobial resistance in Europe