Sigarette elettroniche, Riccardo Polosa intervenuto alla Camera dei Comuni inglese

Il docente ha evidenziato la "necessità di stabilire standard di riferimento efficaci e condivisi per la valutazione delle e-cig"
12 Marzo 2018

La commissione Scienza e Tecnologia del Parlamento inglese ha ringraziato il professor Riccardo Polosa per aver partecipato, lo scorso 9 gennaio, ad una sessione di lavori incentrata sulle evidenze scientifiche relative alla sigaretta elettronica insieme con altri esperti di livello internazionale Peter Hajek e Mark Conner, per la programmazione di politiche pubbliche sanitarie.

Al docente catanese è giunta una lettera siglata dal presidente della commissione Norman Lamb, nella quale il componente della House of Commons esprime sincero apprezzamento per il suo intervento sulle modalità utilizzate per la valutazione scientifica delle sigarette elettroniche (Guarda il video).

Riportando l’esempio del toast bruciato, se riscaldato a temperature e per una durata eccessive, Polosa aveva osservato che gli strumenti di laboratorio utilizzati per valutare le sigarette elettroniche sono stati alimentati a temperature troppo alte che di frequente riscaldano esageratamente il dispositivo elettronico e producono un vapore talmente lontano dal normale utilizzo umano che arriva quasi a contenere sostanze cancerogeni.

“I risultati fuorvianti di studi condotti con questi metodi – aveva aggiunto il prof. Polosa – sono stati diffusi dai media e hanno prodotto nel tempo un errore enorme di valutazione, allontanando migliaia di fumatori dalla possibilità di smettere di fumare. Da qui, sorge la necessità di stabilire standard di riferimento efficaci e condivisi per la valutazione dello strumento” .