Coronavirus, il Soroptimist d’Italia continua l’attività in tutto il territorio nazionale a supporto della fase 2

Attivati sportelli multidisciplinari e dedicati alle differenti categorie di cittadini
22 Maggio 2020

Dopo la donazione di 300 mila euro a sostegno delle aziende ospedaliere e l’attivazione dello sportello di assistenza psicologica gratuito per aiutare chi, a causa della crisi dovuta all’emergenza sanitaria, attraversa un momento di difficoltà o è vittima di violenza domestica o relazionale, il Soroptimist d’Italia continua l’attività in tutto il territorio nazionale a supporto della fase 2 .

L’associazione, che conta in Italia 5mila socie e 157 club, ha ampliato il supporto gratuito alle donne e in generale a chi si trova in difficoltà dopo il lockdown. Cittadini, imprese, artigiani, commercianti in difficili condizioni economiche o di salute possono rivolgersi allo sportello telefonico gratuito multidisciplinare ( tel. 02. 5462611 dalle 9 alle 16) per una consulenza medico specialistica (sportellomedico@soroptimist.it), fiscale (sportellocommercialiste@soroptimist.it), notarile (sportellonotarile@soroptimist.it), legale (sportellorientamentolegale@soroptimist.it), psicologica (assistenza.psicologhe@soroptimist.it), o per consigli nutrizionali (consigli.nutrizionali@soroptimist.it).

Il servizio dedicato è un gesto solidale di collettività, nel rispetto dei codici deontologici, curato da 150 socie tra commercialiste, avvocate d’impresa e di famiglia, penaliste, notaie, nutrizioniste, pediatre, ginecologhe, interniste, endocrinologhe.

“In questa fase così difficile e delicata” - spiega Mariolina Coppola, presidente nazionale del Soroptimist International d’Italia – abbiamo capito che il nostro vero patrimonio da donare sono le competenze professionali delle socie in prima linea, seguendo gli ideali di solidarietà che caratterizzano l’associazione da 100 anni”.