Cnsu, lo studente catanese Gabriele Monterosso alle celebrazioni in memoria di Falcone e Borsellino

Rinnovata anche la convenzione tra Cnsu, Miur, Crui e Fondazione Falcone per la promozione di una cultura della memoria
24 Maggio 2019

Lo studente universitario catanese Gabriele Monterosso, consigliere del Cnsu (Consiglio nazionale degli studenti universitari) ha partecipato lo scorso 23 maggio a Palermo alle celebrazioni per il 27° anniversario delle stragi di Capaci e via D’Amelio, nelle quali furono assassinati i magistrati  Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Paolo Borsellino e gli agenti delle loro scorte Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Rocco Dicillo, Vincenzo Li Muli, Emanuela Loi, Antonio Montinaro, Vito Schifani, Claudio Traina.

In questa occasione, Monterosso ha sottoscritto, in rappresentanza del Cnsu, insieme al Ministro dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca Marco Bussetti, alla presidente della Fondazione Giovanni e Francesca Falcone, Maria Falcone, e al rettore dell’Università di Palermo Fabrizio Micari, in rappresentanza della Conferenza dei rettori, il rinnovo del protocollo d’intesa tra il Miur, la Fondazione Falcone, la Crui e il Cnsu, che ha come obiettivo prioritario la sensibilizzazione e formazione del mondo accademico al fine di promuovere la cultura della memoria, dell’impegno e della legalità, sulla base delle norme e dei valori della Costituzione.

Grazie a questo protocollo, sottoscritto la prima volta nel 2016, vengono organizzate annualmente, nell’ambito delle Istituzioni appartenenti al sistema dell’Istruzione superiore, numerose iniziative di cittadinanza attiva sui temi della legalità e della cultura antimafia