Wondertime, la prima mostra d'arte diffusa in Sicilia

Al via lo scorso 9 settembre l'iniziativa dell’associazione culturale Dietro le Quinte, presentata ai Benedettini alla presenza del rettore Basile

14 Settembre 2017

“Il mio progetto? Far vedere la città con occhi nuovi”. Rossella Pezzino de Geronimo racconta ai giornalisti, durante la conferenza stampa tenutasi nel Coro di Notte del Monastero dei Benedettini, il progetto Wondertime Catania grazie al quale la città potrà vivere un mese di arte e cultura.

È iniziata il 9 settembre la prima mostra diffusa d’arte contemporanea in Sicilia, nata proprio da un’idea di Rossella Pezzino de Geronimo, e realizzata con la collaborazione dell’associazione culturale Dietro le Quinte. Dal 9 settembre al 9 ottobre 2017 in 31 location del capoluogo etneo si terranno mostre, eventi di teatro, danza e musica. “Wondertime è per me un innesto di bellezza necessario a stimolare l'immaginazione – spiega l’ideatrice – L’evento vestirà per un mese la nostra città di energia contemporanea e mi auguro con tutto il cuore che sia un successo”.

Il plauso all’iniziativa privata arriva da importanti enti pubblici che hanno sostenuto l’evento: il rettore dell’Università di Catania, Francesco Basile; la Soprintendente ai beni culturali e ambientali di Catania Maria Grazia Patanè, il Direttore del Polo Museale Maria Costanza Lentini e il Presidente dell’Istituto Ardizzone Gioeni Giampiero Panvini, che hanno partecipato alla conferenza, moderata da Pierluigi Di Rosa, editore di SudPress. In coro unanime hanno ribadito il sostegno alla rassegna sottolineando “l’importanza per la città di un evento di così ampio respiro”.

Il 9 settembre sono state inaugurate molte delle mostre allestite nelle location coinvolte. Alcune esposizioni saranno invece inaugurate nell’arco del mese, in occasione di eventi programmati, consultabili sul sito www.wondertimecatania.it e nella relativa pagina Facebook.

Le mostre in programma: Tourì, in via Montesano 21, ospita la mostra fotografica di Renato Zacchia Etna luogo di leggende; la Galleria Kōart di via San Michele 28 espone la Mostra collettiva dal titolo Equilibri perfetti; l’Atelier Antonio Recca di via San Michele 30 le opere pittoriche di Antonio Recca; la Galleria Arionte di via San Michele 32 la Mostra collettiva La stanza delle meraviglie visitabile fino al 29 settembre; Land-La Nuova Dogana di via Cardinale Dusmet la Mostra personale di Emilia Faro Esercizi di Libertà, la Mostra personale di Alice Grassi Walls-Nurse Log, la collettiva Arte del riciclo, la  Mostra ReDesign di Claudia Alliata di Villafranca.

Al Complesso archeologico Terme della Rotonda, in Via della Mecca, Rossella Pezzino de Geronimo propone la Mostra olografica dal titolo Castelli in aria. Nella sede dell’Arciconfraternita dei Bianchi Chiesa di San Martino, Via Vittorio Emanuele II, 181, sarà visitabile la collettiva  Guardami…; La Rinascente ospita le Incursioni di Domenico Pellegrino. Si inaugura il 13 settembre, al ristorante Oxidiana, via Conte Ruggero 4A, Il respiro del cielo, Mostra fotografica di Rossella Pezzino de Geronimo. Il 16 e 17 settembre all’Orto botanico, via Etnea 397, sarà allestita la Mostra botanica di piante rare e insolite a cura di vivaisti d’eccellenza. Il 17 settembre da Sicilcima, in viale Africa 42, sono in programma l’esposizione di creazioni di oreficeria di Alessandra Carelli, Maris Gutta, e la Mostra fotografica di Stefania Di Filippo, Cosmogonia. Al Monastero dei Benedettini, in piazza Dante Alighieri, nel Corridoio dell’Orologio, sarà allestita dal 18 settembre Sapere Aude!, Mostra collettiva. A Casa Vaccarini, in via Cola Pesce 36, il 22 settembre si inaugura Retablo siciliano, Mostra di artisti siciliani del ‘900. Il 30 settembre nella Chiesa Monumentale della Badia di Sant’Agata, in via Vittorio Emanuele II, 182 si inaugura Corpi celesti, Mostra personale di Rosario Genovese. L’1 ottobre alla Galleria Arionte, di via San Michele 32, Faccia di velluto, Mostra personale di Irene Catania.