Vincenzo Latina "architetto italiano dell'anno"

Il docente della Scuola di Architettura dell'Università di Catania vince il premio assegnato annualmente dal Consiglio nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori

17 Novembre 2015
Alfio Russo

Il docente della Scuola di Architettura di Siracusa dell'Università di Catania, Vincenzo Latina, è il vincitore del "Premio Architetto italiano 2015" promosso dal Consiglio nazionale degli Architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori con l'obiettivo di valorizzare lavori che abbiano contribuito a trasformare, promuovere e diffondere o salvaguardare la cultura, il territorio italiano e l'innovazione architettonica.

Il premio, giunto alla terza edizione, è stato conferito al docente di Composizione architettonica e urbana in occasione della Festa dell'Architetto per "la capacità dimostrata - attraverso le sue opere - di affermare la qualità del progetto quale elemento fondante la definizione dei processi di trasformazione urbana che sono declinati con rara sensibilità e attenzione verso il patrimonio culturale e urbano con il quale riesce a stabilire un significativo rapporto di interazione e di dialogo".Questa la motivazione della giuria presieduta da Stefano Boeri e composta da Raul Pantaleo (TamAssociati), Alessandro Cambi (Scape), Giuseppe D'Angelo (presidente dell' Ordine degli architetti della Provincia di Barletta, Andria, Trani), Filippo Delle Piane (vice presidente Ance), Leopoldo Freyrie (presidente Consiglio nazionale), Margherita Guccione (direttore MAXXI Architettura) e coordinata da Simone Cola, presidente del dipartimento Cultura, informazione e comunicazione del Consiglio nazionale degli Architetti.
Latina, originario di Floridia e laureato in Architettura allo Iuav di Venezia, ha prodotto lavori in ambito siciliano ed, in particolar modo, alcune residenze e molti interventi sul costruito storico tra cui spicca il padiglione di accesso agli scavi dell'Artemision di Ortigia.

Ha partecipato a numerosi concorsi nazionali ed internazionali ottenendo importanti riconoscimenti: nel 2004 è stato finalista al premio "Medaglia d'Oro della Triennale di Milano" e al Premio Nazionale Accademia di San Luca; sempre nel 2004 ha vinto il Premio internazionale alla Committenza di Architettura Dedalo Minosse (under 40); nel 2009 si è aggiudicato il concorso per la realizzazione della stazione marittima di Siracusa; nel 2012 gli è stata assegnata la "Medaglia d'Oro all'Architettura Italiana 2012" della Triennale di Milano e nello stesso anno è stato invitato a partecipare alla I e II fase del "Mies Van der Rohe Award".
La cerimonia della premiazione del "Premio Architetto italiano 2015" si terrà il prossimo 18 dicembre nella sede del Consiglio nazionale degli architetti.