Vincenzo Greco nuovo membro della "Academia Europaea"

Il docente di "Fisica teorica delle Interazioni fondamentali" entra a far parte dell'accademia che si occupa di consigliare e indirizzare la politica scientifica in Europa

27 Giugno 2016
G.M.

Il prof. Vincenzo Greco, docente di "Fisica teorica delle Interazioni fondamentali" nel dipartimento di Fisica e Astronomia dell'Università di Catania, è stato nominato membro della prestigiosa Academia Europaea, che vede tra i suoi membri alcuni importanti personaggi della cultura scientifica italiani come Antonio Zichichi, Giorgio Parisi, il presidente del Cnr Massimo Inguscio, il presidente della Società di Fisica europea  Luisa Cifarelli per la Fisica; Quadrio Curzio e Tito Boeri per l'Economia; Salvatore Settis per l'Archeologia; la senatrice Elena Cattaneo per la Biologia e l'ex ministro Francesco Profumo per l'Ingegneria.
L'Academia Europaea, che si occupa di consigliare e indirizzare la politica scientifica in Europa, ha nel recente passato fortemente sostenuto la nascita dello European Research Council (Erc). Molti membri dell'Academia collaborano, infatti, anche con lo Scientific Council dell'Erc che ha sviluppato il meccanismo di finanziamento della ricerca di base di maggiore prestigio a livello europeo.
Il prof. Greco è stato recentemente nominato responsabile nazionale del progetto Sim sulla fisica della materia fortemente interagente creata nelle collisioni ultra-relativistiche al Cern di Ginevra. Tale progetto di ricerca si occupa dello studio delle proprietà della materia di quark che dovrebbe aver permeato l'Universo primordiale nei suoi primi microsecondi dopo il Big-Bang, per capire come essa si trasforma in quella fatta da protoni e neutroni che nel nucleo atomico
costituiscono la materia ordinaria che ci circonda.