A Villa Citelli un incontro formativo per chi si occupa di disabilità all'interno dell'Ateneo

L'iniziativa, promossa dal Presidente del Cinap Massimo Oliveri, ha rappresentato un momento di colloquio e di condivisione tra chi opera in prima linea al fine di garantire l'integrazione all'interno dell'Ateneo e chi, nei singoli dipartimenti si fa garante delle pari opportunità

2 Novembre 2015
Massimo Oliveri

Si è tenuto nei giorni scorsi a Villa Citelli un incontro formativo rivolto a sensibilizzare sui temi dell'integrazione i referenti per le disabilità e per i Disturbi specifici di apprendimento (Dsa) di tutti i dipartimenti dell'Università di Catania.

A presentare i lavori oggetto della giornata sono stati il dott. Paolo Donzelli, la dott.ssa Egle Giardina e la dott.ssa Stefania Scaffidi, psicologi del Centro per l'Integrazione attiva e partecipata (Cinap) dell'Ateneo.

L'iniziativa, promossa dal Presidente del Cinap Massimo Oliveri per favorire uno scambio efficace e promuovere un operato "senza barriere" all'interno dell'Università, ha rappresentato un momento di colloquio e di condivisione tra chi opera in prima linea al fine di garantire l'integrazione all'interno dell'Ateneo e chi, nei singoli dipartimenti si fa garante delle pari opportunità.

Il prof. Oliveri ha sottolineato l'importanza del contributo dei Referenti, fondamentali per potere consentire una migliore individuazione dei problemi didattici inerenti le diverse specificità disciplinari. Essi costituiscono un importante gruppo di lavoro caratterizzato dalla funzione di tutorato rispetto ai vari percorsi formativi degli studenti con disabilità, teso ad offrire sinergici interventi, specialistici e mirati.

Durante l'incontro si è discusso di come l'operato del Cinap abbia rappresentato nel tempo un punto fermo e stabile per una politica dell'abbattimento delle barriere architettoniche e mentali per favorire le pari opportunità. Condividendo con i presenti i valori alla base dell'operato del Centro, si sono presentate alla platea le buone prassi attivate nei diversi dipartimenti per tutti gli studenti, dando spazio in particolar modo all'organizzazione per i test di ingresso ed alle nuove direttive del Miur IUR per gli studenti con Dsa.

Si sono anche affrontate le dinamiche inerenti la relazione con lo studente universitario con disabilità e l'importanza delle pari opportunità, che non devono mai divenire privilegi, concludendo la giornata attraverso l'analisi delle barriere della mente che spesso inficiano la possibilità di costruire comunicazioni libere dal pregiudizio. La presenza del rettore Giacomo Pignataro che ha concluso i lavori della giornata, e l'interesse mostrato per gli argomenti discussi, confermano la sensibilità dell'Ateneo nei confronti delle azioni per l'integrazione e per l'accessibilità e testimoniano la ferma volontà di volere proseguire in un percorso attivo per le pari opportunità.