Una nuova Scuola catanese inserita dal prof. Zichichi nella Fondazione Ettore Majorana di Erice

Il primo corso della nuova scuola, diretta dal docente Antonio Terrasi, avrà luogo dal 7 al 12 luglio 2018 con la settima edizione di “Materials for Energy and Sustainability”

29 Marzo 2018

Una nuova Scuola permanente, la International School of Materials for Sustainable Development and Energy, è stata inserita quest’anno dal prof. Antonino Zichichi tra quelle della prestigiosa Fondazione Ettore Majorana e Centro di Cultura di Erice.

La Scuola, affidata alla direzione del prof. Antonio Terrasi, del dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Catania (Dfa), ha come finalità principale quella di organizzare corsi e workshop sui materiali e le tecnologie per l’energia e lo sviluppo sostenibile. Il primo corso della nuova scuola avrà luogo dal 7 al 12 luglio 2018 con la 7a edizione di “Materials for Energy and Sustainability”, co-organizzato dalla Materials Research Society e dalla European-Materials Research Society. Di grande respiro internazionale, con docenti di prestigio provenienti da Israele, Francia, Germania, Norvegia, Olanda ed USA, anche quest’anno il corso sarà seguito da un centinaio di dottorandi e giovani ricercatori provenienti da tutto il mondo, molti anche da paesi del Nord Africa a conferma del ruolo di centralità della Sicilia nel Mediterraneo.

Gli argomenti riguarderanno il problema del riscaldamento globale, del bilancio energetico, del confronto tra fonti energetiche convenzionali e rinnovabili, l’immagazzinamento energetico, le celle a combustibile ed i veicoli elettrici. Particolare attenzione sarà riservata al fotovoltaico, con lezioni sulle diverse tecnologie e sulle strategie industriali, anche alla luce della presenza a Catania della fabbrica di moduli bifacciali 3SUN di Enel e dell'Innovation LAB, il centro di ricerca e sviluppo ed acceleratore di start up di Passo Martino. A tal proposito va sottolineato che proprio Enel, che ha da poco siglato un accordo con l’Ateneo di Catania, finanziato tre borse di Dottorato di Ricerca lo scorso anno, e che vede la sua partecipazione in quelle di Dottorato Industriale, supporterà il corso anche con due docenti che parleranno del ruolo della grandi imprese nella sfida delle energie rinnovabili. La collaborazione di Enel con l’Università di Catania si inserisce nel più ampio quadro delle collaborazioni accademiche del gruppo a livello nazionale e internazionale, elementi essenziali di apertura al mondo della ricerca scientifica.

Ancora una volta, quindi, un riconoscimento del ruolo internazionale di prestigio nella ricerca scientifica, nelle interazioni con il mondo industriale e nella formazione di eccellenza che l’Ateneo di Catania  riesce a mantenere e potenziare.