Un "tetto verde" per incentivare la raccolta e la gestione delle acque piovane

Sull'edificio 15 della Cittadella universitaria una nuova struttura realizzata nell'ambito del progetto internazionale "Non Conventional Water Resources"

20 Novembre 2018
Giuseppe Melchiorri

Un "tetto verde" per incentivare la raccolta e la gestione delle acque piovane. La struttura è stata realizzata sull’edificio 15 del dipartimento di Ingegneria civile e Architettura dell’Università di Catania, alla Cittadella universitaria,nell'ambito del progetto “NCWR - Non Conventional Water Resources (Risorse Idriche Non Convenzionali).

Il Programma NCWR promuove pratiche sostenibili per l’approvvigionamento e l'utilizzo dell'acqua e per facilitare l’adattamento ai cambiamenti climatici. In Sicilia, sono previsti interventi su due fronti: a livello agricolo, applicando tecnologie ICT a pratiche di irrigazione sostenibili in agrumicoltura, sperimentandone l’utilizzo nelle aziende della filiera agrumicola associate al Distretto Agrumi Di Sicilia; a livello urbano, mirando ad accrescere le infrastrutture “verdi-blu” usando la tecnologia NCWR. La copertura a verde di 812 mq realizzata sul tetto dell'edificio 15 rientra proprio nell'ambito di questo secondo livello.

Il progetto è stato avviato nel 2017 e progettato dalla Global Water Partnership - Mediterranean (GWP-Med) ed è realizzato in Sicilia in collaborazione con il Distretto degli Agrumi di Sicilia el'Università degli Studi di Catania e con il contributo non condizionato di The Coca-Cola Foundation.Sarà presentato ufficialmente giovedì 22 novembre alle 10,30, nell'aula magna Oliveri del dipartimento. A seguire è prevista una visita al tetto verde.