Un docente del Bahrain incontra il rettore Basile

Il prof. Khaled Greish dell'Arabian Gulf University in visita istituzionale con l'obiettivo di rafforzare il legame tra il suo Ateneo e l’Università di Catania

21 Marzo 2019
Giuseppe Melchiorri

Rafforzare il legame tra l’Università di Catania e la Arabian Gulf University del Bahrain, potenziando le attività di ricerca comuni e favorendo lo scambio di docenti e studenti. Questo l’obiettivo dell’incontro tra il prof. Khaled Greish, docente dell’Ateneo del piccolo regno arabico e il rettore Francesco Basile, che si è tenuto ieri pomeriggio nei locali del Palazzo centrale.

Il prof. Greish, che insegna Medicina molecolare e Oncologia, oltre a essere direttore del Comitato etico per gli studi “in vivo”, ha approfittato della sua presenza a Catania, dove in qualità di visiting professor ha tenuto alcuni seminari per studenti e dottorandi del dipartimento di Scienze del Farmaco, per incontrare il prof. Basile e parlare – anche a nome del proprio rettore - di future collaborazioni tra le due istituzioni universitarie che già qualche anno fa firmarono un “memorandum of understanding”.

All’incontro hanno partecipato anche il direttore del dipartimento di Scienze del Farmaco Rosario Pignatello e i docenti Agostino Marrazzo e Valeria Pittalà, rispettivamente associato e ricercatrice di Chimica farmaceutica nel medesimo dipartimento. In particolare, la prof.ssa Pittalà, vanta una collaborazione pluriennale con il prof. Greish: oltre ad essere autori di diverse pubblicazioni comuni, infatti, i due lavorano attualmente ad un progetto di ricerca “in vivo” e “in vitro” sulla leucemia mieloide.