Un anno di scienza attiva per gli studenti delle scuole superiori

Con due eventi, la premiazione delle Olimpiadi di Fisica e l’annuale PLS-Meeting, si sono chiuse le attività del Piano nazionale Lauree scientifiche - Fisica

5 Giugno 2018

Martedì 29 maggio l’aula magna del dipartimento di Fisica e Astronomia (Dfa) ha ospitato la cerimonia di premiazione di brillanti studenti liceali che si sono distinti nelle gare regionali delle Olimpiadi di Fisica. Questa competizione annuale, organizzata in Italia dall'Associazione per l'Insegnamento della Fisica (Aif), si avvale a Catania dell’impegno organizzativo delle referenti per i due poli catanesi, la prof.ssa Maria Luisa Lizzio del liceo classico europeo-Convitto Mario Cutelli e prof.ssa Antonella Cassarino del liceo scientifico Ettore Majorana di San Giovanni La Punta, coadiuvate dalla prof.ssa Josette Immé del Dfa, che coordina il piano nazionale Lauree Scientifiche-Fisica.

Con due eventi, la premiazione delle Olimpiadi di Fisica e l’annuale PLS-Meeting, si sono chiuse le attività cui hanno partecipato gli studenti delle scuole superiori della Sicilia Centro-Orientale.

Due gli studenti che si sono distinti in modo particolare: Luca D’Alessandro del Liceo scientifico Majorana-Arcoleo di Caltagirone e Alberto L’Episcopo del Liceo scientifico Galileo Galilei di Catania, che sono stati ammessi alla gara nazionale, che si è svolta a Senigallia a metà aprile. Dopo tre giorni particolarmente impegnativi, in cui i ragazzi migliori di tutte le scuole d’Italia si sono cimentati in compiti particolarmente difficili sia dal punto di vista sperimentale che teorico, un bellissimo risultato è stato ottenuto dai due studenti Luca D’Alessandro e Alberto L’Episcopo che hanno ottenuto l’argento alle gare nazionali.

Durante la cerimonia del 29 maggio i due ragazzi hanno illustrato le difficili prove in cui si sono dovuti cimentare durante la gara nazionale. Alla fine della presentazione, alla presenza del direttore del Dfa Valerio Pirronello, sono stati premiati oltre i due studenti suddetti anche i 32 migliori ragazzi delle gare regionali dei due poli catanesi.

Giovedì 31 maggio in un’aula magna gremita di studenti, si è svolto il XIII PLS-Meeting, in cui, come in un vero convegno scientifico, gli studenti degli istituti superiori che hanno partecipato al Piano Lauree Scientifiche-Fisica si sono cimentati nel presentare le attività in cui, durante l’anno, sono stati coinvolti, denotando grande interesse  e impegno.

Per tutto l’anno, infatti, il Dfa e gli enti di ricerca (Infn - Sezione di Catania, L'Inaf - Oact e il Cnr - Imm) hanno aperto i loro laboratori, didattici e di ricerca, per coinvolgere gli studenti delle scuole superiori in attività sperimentali e per fare loro assaporare quanto sia affascinante il mondo della Scienza e in particolare della Fisica. I ragazzi sono stati i protagonisti del “fare scienza” e hanno avuto diverse occasioni per apprezzare il valore culturale della Fisica, quale strumento dell’evoluzione del pensiero e del progresso tecnologico.

Da dicembre ad aprile, le attività del Pls-Fisica hanno coinvolto circa 500 studenti, con i Laboratori aperti, presso i laboratori di ricerca del dipartimento e degli enti di ricerca, con attività sperimentali, con il coinvolgimento personale degli studenti in esperienze di laboratorio, nei vari campi della Fisica. Alle attività del Pla si sono agganciate anche quelle del progetto RadioLab su misure di radioattività ambientale, iniziativa dell’INFN che si avvale del supporto organizzativo del Piano.

Il Piano Lauree Scientifiche-Fisica è stato altresì promotore della “XXVII Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica” (29 gennaio-2 febbraio, circa 1000 studenti al DFA) e ha dato un notevole supporto anche ad altre attività di Terza Missione presso il DFA: l’Open Day (15 febbraio, circa 200 studenti), l’Alternanza Scuola-Lavoro (più di 400 studenti), FameLab (19-23 febbraio, circa 600 studenti) e corsi di formazione per insegnanti in servizio, “I Lincei per la Scuola” (circa 200 corsisti).