Presentato il bando Erasmus Studio 2019/2020

Borse da 3 a 12 mesi per studiare negli atenei di tutta Europa

1 Aprile 2019
Giuseppe Melchiorri

Si è tenuta questa mattina, nell’aula magna del Palazzo centrale dell’Università di Catania, la giornata informativa del bando Erasmus Studio 2019/2020, che mette a disposizione borse di mobilità – finanziate dall’Ue – per trascorrere un periodo da 3 a 12 mesi in uno degli atenei convenzionati in tutta Europa.

Ad accogliere gli oltre 150 partecipanti all’incontro sono stati la coordinatrice istituzionale Erasmus dell’Ateneo Adriana Di Stefano e le funzionarie dell’Ufficio mobilità internazionale (Umi), che ha promosso l’iniziativa, Cinzia Tutino e Doriana Manuele. Studenti, dottorandi e specializzandi ai quali è aperto il bando e che se vinceranno una delle borse a disposizione avranno la possibilità di frequentare corsi, sostenere esami o svolgere ricerche per la tesi di laurea o dottorato nelle numerose università partner dell’Ateneo catanese, o anche usufruire della modalità combinata ‘studio + tirocinio’.

“L’Erasmus è un bollino di qualità per gli studenti italiani ed europei, come dimostrano le statistiche sul successo lavorativo post laurea – ha affermato la prof.ssa Di Stefano -. E’ un marchio certificato che nasconde una serie di competenze che si danno per presupposte nel momento di futuri colloqui di lavoro: le competenza linguistiche, la capacità di adattamento ad ambienti estranei a quello di appartenenza, la capacità di studiare con metodi e con strumenti diversi a quelli del proprio ambiente nazionale”. “Il nostro Ateneo – ha concluso la docente – incoraggia con tutte le sue forze i propri studenti a partecipare al bando e più in generale alle molteplici opportunità offerte nell’ambito della mobilità outgoing: partire per l’Erasmus non significa solo trascorrere qualche mese all’estero, ma offre l’opportunità di cambiare il proprio modo di vivere e di studiare; significa mettersi in gioco superando una selezione molto dura e ritornare con qualcosa che certifica che si è studenti e cittadini autenticamente europei”.

Dopo la presentazione del bando e delle modalità per la candidatura – la cui istanza dovrà pervenire entro il prossimo 15 aprile - da parte delle dott.sse Tutino e Manuele, sono intervenuti i rappresentanti delle associazioni studentesche Aegee ed Esn e i delegati e coordinatori Erasmus di alcuni dipartimenti dell’Ateneo: Franco Barbanera (dipartimento di Matematica e Informatica), Alberto Campisano (dipartimento di Ingegneria civile e Architettura), Riccardo Caponetto (dipartimento di Ingegneria elettrica, elettronica e informatica), Paola Leotta (dipartimento di Scienze della Formazione) e Lucia Zappalà (dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente). L’infoday odierno ha inoltre inaugurato il ciclo di incontri che si terranno per tutta la settimana – dal 2 al 9 aprile - nei vari dipartimenti (raggruppati nelle macro-aree Biomedica, Economica-Giuridica-Sociale, Scientifica e Umanistica) curati dallo staff Erasmus Unict, nel corso dei quali gli studenti potranno incontrare i coordinatori Erasmus, i referenti dei singoli accordi e i tutor dei loro dipartimenti di afferenza.