Premio Falcone e Borsellino al volume "Giustizia penale e politica in Italia tra Otto e Novecento"

Al libro, curato da Luigi Lacchè (Università di Macerata), Floriana Colao (Università di Siena) e Claudia Storti (Università di Milano), ha contribuito anche il prof. Ernesto De Cristofaro, ricercatore di Storia del Diritto medievale e moderno nel dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Catania, con un saggio su "Giustizia penale e politica nei processi di mafia e camorra"

6 Febbraio 2017
G.M.

Il volume "Giustizia penale e politica in Italia tra Otto e Novecento. Modelli ed esperienze tra integrazione e conflitto" (Giuffré, 2015), curato da Luigi Lacchè (Università di Macerata), Floriana Colao (Università di Siena) e Claudia Storti (Università di Milano), ha vinto il Premio internazionale "Falcone - Borsellino", assegnato annualmente dall'Istituto giuridico di Ricerca comparata e l’Istituto Cattaneo di Castellanza.

Il volume ha vinto il premio nella sezione "Dottrina". Alla stesura del volume ha contribuito anche il prof. Ernesto De Cristofaro, ricercatore in Storia del Diritto medievale e moderno nel dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Catania, con un saggio dal titolo "Giustizia penale e politica nei processi di mafia e camorra".