Open Days, concluso l’evento di orientamento per chi vuole iscriversi all’Università di Catania

La pagina aunpassodate.unict.it resterà attiva con tutte le informazioni necessarie fino alla chiusura del periodo delle immatricolazioni

21 Maggio 2020
Giuseppe Melchiorri

Oltre 21 mila accessi, più di 9 mila visualizzazioni sul canale Youtube di tutti i video delle presentazioni, quasi 42.500 visualizzazioni del video promozionale, oltre 30 mila visualizzazioni Facebook del promo di Ateneo. Numeri che decretano il grande successo della prima edizione online degli Open Days 2020 dell’Università di Catania, le giornate di orientamento alla scelta universitaria dedicate a tutti coloro che sono interessati a iscriversi o a trasferirsi all’Università di Catania. Significativi anche i dati relativi alla provenienza geografica dei partecipanti: non solo da Catania e dalla Sicilia, ma anche dal resto della Penisola; nel dettaglio il 9,19 % dal Nord Italia, il 7,34% dal Centro e il 5,68% dal resto del Sud Italia.

Nei tre giorni dell’evento, conclusosi nella serata di mercoledì scorso, i partecipanti hanno potuto ottenere tutte le informazioni necessarie per effettuare una scelta consapevole tra i 101 corsi di studio dell’Ateneo, assistendo in diretta streaming, sul sito aunpassodate.unict.it, alle video presentazioni dei dipartimenti coinvolti e alle sessioni webinar con chatline con le quali sono stati presentati i corsi di laurea con i rispettivi piani di studio; i partecipanti hanno potuto “visitare” gli stand virtuali, parlare con docenti e tutor per scoprire i servizi e le agevolazioni che sono messi a disposizione degli studenti e chiedere agli esperti d’Ateneo informazioni su come fare per immatricolarsi, iscriversi o trasferirsi da un altro ateneo.

Uno sforzo organizzativo importante che ha visto il lavoro congiunto del Centro Orientamento, Formazione & Placement (Cof&P) e dell’Area per la Comunicazione e le Relazioni internazionali (Acri), che ha curato il materiale video e le realizzazioni grafiche presenti sul sito, oltre che il supporto dell’area dei servizi informatici. Con oltre cinque ore di trasmissione giornaliera (tra diretta streaming, webinar ed eventi speciali come i tre docufilm trasmessi a chiusura di ogni giornata), l’Ateneo ha potuto trasformare le difficoltà dovute alla chiusura delle sue strutture (a causa dell’emergenza Covd-19) in una nuova opportunità: la modalità online degli Open Days, infatti, ha permesso di allargare la platea dei partecipanti, mettendo loro a disposizione del materiale informativo che resta sempre consultabile “on demand” sul sito aunpassodate.unict.it.

La pagina, infatti, resterà attiva con i suoi contenuti informativi multimediali fino alla conclusione del periodo delle immatricolazioni. Da questo punto di vista, la conclusione degli Open Days rappresenta anche l’inizio della campagna di orientamento e informazione sulle immatricolazioni. Il sito manterrà disponibili tutte le registrazioni delle tre giornate degli Open Days (dedicate rispettivamente ai dipartimenti delle aree delle Scienze Fisiche e Ingegneria, delle Scienze della Vita e delle Scienze sociali e umanistiche) e rappresenta una vera e propria landing page dalla quale raggiungere le video-presentazioni dei dipartimenti e le pagine relative all’offerta formativa, ai servizi per gli studenti, all’orientamento, alla guida dello studente, ai servizi per gli studenti e alla brochure informativa. Una sezione della pagina descrive i 10 buoni motivi per i quali uno studente dovrebbe scegliere di iscriversi all’Università di Catania. La pagina è stata realizzata graficamente dal web staff dell’Acri, in collaborazione con la web tv d’Ateneo Zammù Tv.

La terza e ultima giornata degli Open Days è stata dedicata ai dipartimenti dell’Area delle Scienze sociali e umanistiche (Economia e Impresa, Giurisprudenza, Scienze della Formazione, Scienze politiche e sociali e Scienze umanistiche e Scuola di Lingue e Letterature straniere di Ragusa). Prima dei webinar sui corsi di studio, il programma dalla giornata, dal titolo “Unict, la nostra storia per andare lontano” e condotta dallo studente Danilo Nuncibello, ha previsto la video presentazione dei dipartimenti coinvolti e gli interventi istituzionali della prof.ssa Teresa Consoli, delegata del rettore alla Didattica in ambito umanistico-sociale, della prof.ssa Francesca Longo, coordinatrice della cabina di regia per l’Internazionalizzazione e del prof. Filippo Stanco delegato del rettore alle Innovazioni tecnologiche per la Comunicazione e l’Informazione.

«Nei campi delle scienze sociali e umanistiche – ha affermato la prof.ssa Consoli - l’offerta formativa dell’Ateneo è molto variegata. Vorrei sfatare il pregiudizio che i laureati in discipline umanistiche abbiano più difficoltà ad accedere al mondo del lavoro: in realtà gli studi più recenti dimostrano che quest’area fornisce delle competenze nuove, ad esempio nell’ambito del digitale e della ecosostenibilità, che sono molto richieste nel mercato del lavoro. Le professioni dell’area umanistica e sociale possono quindi fornire tantissime opportunità». La docente ha poi spiegato che quest’anno, a causa della pandemia, l’Ateneo darà la possibilità agli studenti di iscriversi senza dover effettuare i test di ingresso (ad esclusione dei corsi a numero programmato nazionale): «l’accesso - ha sottolineato la prof.ssa Consoli - dipenderà solo dal voto di diploma e dall’età».

«L’Ateneo sta incrementando tutta la sua dimensione internazionale – ha poi evidenziato la prof.ssa Longo -. Il pilastro è rappresentato dalla mobilità in entrata e in uscita sia studentesca, sia della docenza. Abbiamo messo a disposizione di docenti e studenti, accanto al classico programma Erasmus, anche un fondo speciale che finanzia la mobilità in uscita. Miriamo a internazionalizzare sempre di più i servizi, gli uffici e la ricerca. In questo senso, la cabina di regia che coordino lavora in contatto con altre cabine, come quella della Terza Missione, della Didattica e della Comunicazione». «Per quanto riguarda la didattica – ha concluso la docente - negli ultimi anni abbiamo incrementato il numero dei corsi internazionali. Oggi abbiamo sette lauree in lingua inglese, alcune delle quali rilasciano il doppio titolo, permettendo agli studenti di trascorrere un periodo di studio presso una università estera partner. Questi corsi sono presenti sia nell’ambito dell’area umanistica, sia nell’ambito dell’area scientifica. Si tratta di una politica che inizia a dare i suoi frutti: nell’ultimo anno, infatti, il numero di studenti non europei presenti a Catania è cresciuto sensibilmente».

«L’Ateneo di Catania – ha infine affermato il prof. Stanco - offre didattica di eccellenza e ricerca di alto livello, ma anche un patrimonio storico, artistico e culturale di primissimo livello. Possiede una rete museale, un’isola, il Policlinico, un edificio patrimonio Unesco…. Siamo un Ateneo inclusivo, che non dimentica nessuno, con un centro per l’integrazione degli studenti disabili. Questa è il nostro presente e la nostra storia che se ben valorizzata può rappresentare il motore per andare verso il futuro». Il prof. Stanco ha poi concluso con un appello ai più giovani: voi metteteci i vostri sogni, noi vi aiuteremo a realizzarli. Fidatevi di noi».

A chiusura della giornata i partecipanti hanno potuto assistere allo streaming gratuito del documentario in lingua originale (francese con sottotitoli in italiano) "À voix haute - La Force de la parole", sul progetto "Eloquentia" dell'Università di Saint-Denis.

 


Sull'argomento "Emergenza Covid-19" leggi anche:
Il contributo dell'Università di Catania
29/05/2020 Orientamento, da luglio il corso di preparazione ai test di ammissione ai corsi di area medica
28/05/2020 Emergenza Covid, mascherine per il personale dell’Università di Catania
27/05/2020 Tremila litri di igienizzante dall’Università di Catania a Bergamo e Somaglia
27/05/2020 Di3A, continuano le visite tecniche virtuali
26/05/2020 Lo ‘speaker’ degli Open Days
21/05/2020 “A Catania turismo è…”: Baudo, Parmitano e altri catanesi testimonial di uno spot per la città
19/05/2020 Open Days, oggi la seconda giornata dedicata ai dipartimenti dell’area delle Scienze della Vita
18/05/2020 #LaMiaVita Dopo Il Covid
18/05/2020 Covid-19, Policlinico e Unict in prima linea nello studio nazionale sul plasma
18/05/2020 Open Days Unict 2020, inaugurato l’evento on line dedicato a chi vuole iscriversi all’Università
18/05/2020 Economia, nuove ‘videopillole’ sugli effetti di Covid-19
14/05/2020 Open Days “online”, l’Università di Catania si presenta alle future matricole
13/05/2020 CInAP, uno “sportello virtuale” per le future matricole con disabilità e Dsa
11/05/2020 Microsoft Live Edu, la didattica a distanza e la risposta dell’Ateneo alla crisi ‘Covid-19’
09/05/2020 Video ‘pillole’ di Economia sui problemi derivanti dall’emergenza Covid-19
06/05/2020 Trasferimento da altri atenei, ecco il bando Unict
05/05/2020 La Formazione non si ferma: “Distanti, ma vicini”
05/05/2020 “Fase 2” in Ateneo, emanate le indicazioni per la didattica e il rientro negli uffici
02/05/2020 “Unict aiuta chi ti aiuta”, 2000 mascherine FFP3 per gli ospedali catanesi
30/04/2020 Proroga tasse e accesso ai corsi di laurea, due novità in arrivo
29/04/2020 Sostenibilità nella gestione d’impresa al tempo di Covid-19
28/04/2020 Tre docenti etnei nella Commissione di esperti del Programma nazionale per la Ricerca 2021-2027
09/04/2020 “Unict aiuta chi ti aiuta”, già raccolti 60 mila euro per gli ospedali catanesi
08/04/2020 Nascere ai tempi del Coronavirus
06/04/2020 CInAP, attivi tutti i servizi a supporto degli studenti diversabili e con Dsa
01/04/2020 Accordo Ersu-Unict, la residenza Toscano-Scuderi alloggio temporaneo per medici e specializzandi
31/03/2020 Al “San Marco” aprono i reparti di Clinica medica e Pneumologia
27/03/2020 “UNICT aiuta chi ti aiuta”, l’ateneo a sostegno degli ospedali catanesi
24/03/2020 L’Università di Catania produrrà soluzione disinfettante per la Protezione civile regionale
20/03/2020 Antonella Agodi nel Gruppo di lavoro "Prevenzione e Controllo delle Infezioni" dell'Iss
06/03/2020 Da lunedì al via la didattica on line
Ricerca
29/05/2020 Gli italiani e l’informazione durante il lockdown
19/05/2020 L'impatto della pandemia nell'età pediatrica
17/05/2020 Medicina del lavoro tra SARS-CoV-2 e operatori sanitari
14/05/2020 Covid-19: nuovo approccio farmacologico evidenziato da ricerca internazionale
09/05/2020 “Distantia”, l’app di Unict per il distanziamento
08/05/2020 Un modello computazionale riproduce “in silico” il decorso del Covid-19
08/05/2020 Covid-19 e Intelligenza artificiale: nuove soluzioni per misurare il corretto “Social Distancing”
06/05/2020 Nuovi Dispositivi di protezione individuale "facciale" al personale medico-sanitario
29/04/2020 Covid-19, effetti diversi su uomini e donne: ricerca Unict prova a spiegare il perché
18/04/2020 Un modello epidemico per stimare positivi non identificati
16/04/2020 Anti-Covid Lab, via libera dell'ISS ai test su mascherine chirurgiche a uso medico
10/04/2020 Uno studio sulle possibili cause della diversa diffusione in Italia
09/04/2020 A fine aprile solo pochi contagi
05/04/2020 Policlinico, al via lo screening ematico per scoprire gli anticorpi del virus
31/03/2020 A Catania nasce “Anti_Covid-Lab” per testare tessuti per mascherine e Dpi
22/03/2020 I sensori del progetto “Mediwarn” a supporto della gestione dell’emergenza
13/03/2020 L’Università di Catania avvia la distribuzione di una soluzione igienizzante
Interventi
08/05/2020 Una giornata per il futuro dell’Europa e degli europei
06/05/2020 Progettare la mobilità studentesca al tempo del Covid-19: verso una Smart Student Mobility
04/05/2020 Covid-19 e mobilità: cause, effetti e soluzioni
30/04/2020 Musei e parchi archeologici tra fruizione e Coronavirus
29/04/2020 La dimensione territoriale del CoViD-19 tra crisi e opportunità
28/04/2020 Innovazione e Covid-19
25/04/2020 Epidemie, contagi e paesaggi narrativi
25/04/2020 Perché la Dad non è didattica
24/04/2020 Viva lo smart working
22/04/2020 Comunicazione istituzionale e gestione delle crisi
21/04/2020 Il Data Tracking ai tempi del CoVID-19
21/04/2020 Economia circolare sostenibile. Un modello per guidare la ripartenza
20/04/2020 La pandemia e gli animali che riconquistano le città
18/04/2020 Teledidattica, inatteso cambiamento metodologico della didattica a scuola e all'Università?
17/04/2020 Lo smart working ai tempi del Covid-19 e oltre
16/04/2020 #auguridopopasqua
14/04/2020 Cosa cambierà nella didattica universitaria
11/04/2020 Turismo, gli effetti del lock-down
11/04/2020 Bambini e genitori in isolamento: quali problemi psicologici?
08/04/2020 Coronavirus tra politica e Diritto internazionale
07/04/2020 Sport e studenti tra lezioni, esami e attività fisica