Nuova sfida al mieloma multiplo

L’Airc premia con un ‘Investigator Grant’ la ricerca del prof. Francesco Di Raimondo

11 Novembre 2019

Un nuovo approccio terapeutico contro il mieloma multiplo. A lanciare la sfida è il professor Francesco Di Raimondo, docente di Malattie del Sangue nel dipartimento di Chirurgia e Specialità medico-chirurgiche dell’Università di Catania, dove è anche direttore della Scuola di Specializzazione in Ematologia. È inoltre direttore della divisione di Ematologia dell’Azienda Ospedaliero - Universitaria “Policlinico - Vittorio Emanuele” di Catania.

La ricerca del prof. Di Raimondo – che ha trascorso diversi periodi di studio e lavoro all’MD Anderson Cancer Center di Houston, negli Stati Uniti - è stata premiata il 24 ottobre scorso con un ‘Investigator Grant’ di durata quinquennale dell’Associazione italiana per la ricerca sul cancro nell’ambito della giornata del Ricercatore AIRC. Questi progetti sono guidati da ricercatori affermati e sono stati selezionati attraverso il peer review per la loro rilevanza al cancro, l'innovatività, la fattibilità e il potenziale impatto positivo sui pazienti e ricevono un contributo che copre il costo della ricerca più quello del personale che lavora al progetto.

In particolare, il progetto etneo punta a studiare la capacità delle cellule tumorali di adattarsi ad alcuni cambiamenti ambientali, in particolare il deficit di aminoacidi, una condizione che contribuisce a compromettere la risposta immunitaria contro il tumore. L’obiettivo finale è comprendere in maniera approfondita questo meccanismo allo scopo di mettere a punto strategie per indebolire le cellule neoplastiche e renderle più facilmente aggregabili da altre terapie.