Napoli ospita l'Universiade 2019

Dal 3 al 14 luglio la XXX edizione della manifestazione: previsiti circa 8 mila atleti da 127 Paesi

19 Giugno 2019

Dal 3 al 14 luglio Napoli e la Campania ospiteranno la XXX Summer Universiade, con 8mila atleti provenienti da 127 Paesi. Un grande evento internazionale di valorizzazione e rilancio della cultura sportiva e del benessere collettivo; una straordinaria opportunità per la città, la Campania e l’Italia intera, per promuovere in tutto il mondo i valori della nostra amata terra, le ricchezze di un intero territorio e rilanciare un’immagine dell’Italia come Paese della
cultura e dello sport, valorizzando i temi della pace e della fratellanza tra i popoli, promuovendo la cultura dell’inclusione e della tolleranza fra le giovani generazioni.
L’obiettivo è anche quello di favorire la crescita di un movimento sportivo in tutta la regione. L’Universiade è la seconda manifestazione sportiva al mondo per numero di partecipanti e la sua unicità sta nel saper coniugare i valori dello sport e delle emozioni con quello della cultura. Il nome della manifestazione deriva dall’unione di Università e Olimpiade ma racchiude in se un concetto ancora più alto, quello di universalità. L’uguaglianza deve stare alla base di ogni evento sportivo.
L’Italia è il Paese ad avere ospitato la prima edizione dell’Universiade, a Torino nel 1959. La FISU, Federazione Internazionale dello Sport Universitario, è una organizzazione sportiva internazionale fondata per sviluppare e promuovere lo sport tra gli studenti e trasmettere alle generazioni del domani i valori dell’uguaglianza e la fraternità. Fondata nel 1949 in Italia, a Merano. La principale responsabilità della FISU è la supervisione di entrambe le Universiadi, quelle Estive ed Invernali. Per citare il motto della FISU "Excellence in Mind and Body”, tutti gli eventi incorporano aspetti educativi e culturali nelle competizioni sportive, mettendo insieme sport e mondo accademico e coinvolgere giovani provenienti
da tutte le parti del mondo per festeggiare con vero spirito di amicizia e sportività.