Museo di Zoologia, conclusa la rassegna “Ambiente&Uomo”

Numerosi i temi ambientali trattati negli otto incontri grazie ai documentari e alle tavole rotonde di approfondimento

17 Giugno 2017
Alfio Russo

I cambiamenti climatici, lo sfruttamento delle risorse ittiche e le antiche tradizioni legate alla pesca del tonno. Ma anche i corridoi ecologici, le problematiche della gestione delle riserve naturali in Sicilia e l’importanza di comportamenti più sostenibili nella vita di tutti i giorni. Sono i temi trattati, grazie ai documentari e alle tavole rotonde di approfondimento con esperti del settore, negli otto appuntamenti della rassegna documentaristica didattico-scientifica "Ambiente&Uomo" organizzata dalla sezione di Biologia animale "Marcello La Greca" del dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali con la collaborazione di Greenpeace, Lipu e Ente Fauna Siciliana.

L'auletta del Museo di Zoologia (venerdì 16 giugno) ha ospitato l’ultimo appuntamento della rassegna con la proiezione di diapositive e filmati sulla fauna del "Madagascar" con il prof. Giorgio Sabella che ha introdotto lo spettatore nel mondo fantastico dell’isola africana, mostrando le caratteristiche originali della fauna che lo popola e descrivendo l'importanza della sua biodiversità unica al mondo.

Proprio il prof. Sabella, organizzatore della rassegna insieme con Fabio Viglianisi, ha sottolineato come “i documentari proposti, tutti di ottimo livello, alcuni premiati in mostre nazionali e internazionali e altri trasmessi dalla Rai all’interno del palinsesto di Geo&Geo, abbiamo riscosso un ottimo successo tra gli studenti universitari, ricercatori e docenti, ma anche appassionati di tematiche ambientali così come le tavole rotonde hanno visto gli esperti rispondere alle domande dell’attento pubblico”.

“La rassegna – ha spiegato il direttore del dipartimento di Scienze biologiche, geologiche e ambientali, prof. Carmelo Monaco - ha raggiunto in pieno il suo obiettivo, ovvero sensibilizzare gli studenti e il pubblico sulle tematiche ambientali e produrre una nuova sensibilità rispetto ai temi della sostenibilità e delle risorse ambientali”.

Alla cerimonia di chiusura della rassegna sono intervenuti anche gli esponenti delle associazioni che hanno proposto documentari come Bruno Pappalardo e Marina Caruso per Greenpeace, Fabio Cilea per la Lipu e il prof. Alfredo Petralia per l’Ente Fauna Siciliana.