Learn by Movies, tutto esaurito all'Odeon per "Room"

Inaugurata la tredicesima edizione della rassegna in lingua originale

12 Aprile 2016
Mariano Campo

Tutto esaurito per la proiezione inaugurale delle 21, sala strapiena anche per l'anteprima delle 18. Un migliaio di spettatori - numerosissimi gli studenti universitari, ma anche una nutrita rappresentanza di appassionati cinefili di ogni età - hanno gremito platea e tribuna del cinema Odeon in occasione del primo appuntamento della 13esima edizione del Learn by Movies, il cineforum in lingua originale con sottotitoli in italiano promosso dall'Università di Catania attraverso il proprio Centro Linguistico Multimediale e sostenuto dall'Ersu di Catania.

A fare da 'apripista' quest'anno è stato "Room", la pellicola di Lenny Abrahmson, candidata a quattro premi Oscar e vincitrice di un premio per la miglior attrice protagonista, Brie Larson, preceduta dall'interessantissimo cortometraggio francese "On/Off", proposto da Magma-Mostra di cinema breve, una kermesse che ormai da anni propone una raffinata selezione di corti internazionali e associa con entusiasmo il proprio nome al LbM, come ha ricordato Licia Arcidiacono dell'associazione Scarti rispondendo a Barbara Oliveri, giovane speaker di Radio Zammù che ha brillantemente presentato il 'talk' introduttivo.

"Questa sala strapiena - ha commentato il vicepresidente dell'Ersu Stefano Catalano, ricordando il sostegno garantito anche negli anni passati dal presidente uscente Alessandro Cappellani -, ci ripaga a fondo dell'impegno di lavoro e risorse necessario per offrire anche quest'anno ai nostri studenti una straordinaria opportunità per imparare le lingue straniere attraverso il grande cinema".
Assolutamente soddisfatto del 'pienone' anche Roberto Zito, uno degli storici animatori della rassegna, che ha lanciato il contest Learn by writing, attraverso il quale saranno premiati i commenti o le recensioni più originali sui film del cineforum.

 

"La prima sfida che ci siamo posti - ha aggiunto il professor Luciano Granozzi, delegato d'Ateneo alla comunicazione - è quella di invitare il pubblico a gustare i film stranieri nel modo migliore, ossia nella lingua originale in cui sono organizzati. La seconda, ancora da vincere, è quella di riportare i giovani al cinema, come avveniva negli anni '60 e '70, periodi nei quali erano gli studenti stessi a organizzare dei seguitissimi cineforum".

Infine, il rettore Giacomo Pignataro, ha esortato i giovani a trovare occasioni per ritornare indiscussi protagonisti della vita di Catania, riconquistando sempre più spazi e momenti per la produzione e la fruizione di cultura: "Questa città deve assolutamente riscoprire la propria vocazione universitaria - ha sottolineato, annunciando un ricco cartellone di appuntamenti per i mesi di giugno e luglio nei luoghi più simbolici e suggestivi dell'Ateneo -, e ciascuna istituzione deve essere consapevole dell'enorme valore aggiunto che i nostri studenti rappresentano per il territorio".
 
Prossimo appuntamento con la rassegna lunedì prossimo, 18 aprile - sempre con proiezioni alle 18 e alle 21 - con il film dello spagnolo Fernando León de Aranoa, A perfect day, interpretato, tra gli altri, da Benicio Del Toro e Tim Robbins, tragicomici operatori umanitari in viaggio all'interno di una Bosnia lacerata dalla guerra. Ingresso, come sempre gratuito, fino ad esaurimento posti.