Le crisi ai confini meridionali dell'Ue

A Scienze politiche un nuovo corso Jean Monnet

11 Marzo 2016
G.M.

Hanno preso il via giovedì 10 marzo le attività del corso "L'Azione esterna dell'Unione europea e le crisi ai confini meridionali", organizzato nell'ambito della cattedra europea 'Jean Monnet' coordinata dalla professoressa Stefania Panebianco del dipartimento di Scienze politiche e sociali dell'Università di Catania.
 

L'insegnamento intende proporre ai corsisti un approccio multidisciplinare - politologico, economico e giuridico - circa le iniziative adottate dall'Unione per affrontare le numerose crisi che si presentano, in particolare, sui propri confini meridionali. Il Mediterraneo occupa infatti un ruolo di primo piano nell'agenda politica europea e, di conseguenza, nei programmi universitari che trattano i problemi regionali e globali contemporanei e le soluzioni per affrontarli e gestirli.
 

Il corso avrà una durata di trenta ore (per un totale di 3 crediti formativi universitari), è aperto a tutti gli studenti dell'Ateneo e si baserà su presentazioni in aula e una tesina finale. Le lezioni, ogni giovedì dalle 16 alle 19 nell'aula L del dipartimento (Palazzo Pedagaggi, via Vittorio Emanuele 49), saranno tenute dai docenti Tiziana Cuccia  del dipartimento di Economia e Impresa, Rosario Sapienza del dipartimento di Giurisprudenza e dalla stessa professoressa Panebianco.
 

A breve si apriranno le iscrizioni per l'edizione 2015-16 del corso. Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito web dedicato dsps.unict.it/EUMedEA, oppure inviare un'email agli indirizzi stefapnb@unict.it o eumedea@unict.it.

 

Links correlati
Il sito del corso EUMedEA