La Scuola Superiore si racconta

I sei ex allievi parlano dell’istituto d’eccellenza etneo, grazie al quale possono vantare dei curricula invidiabili in tutto il mondo

24 Luglio 2019

Un ingegnere meccanico che sviluppa soluzioni innovative per le auto elettriche, un giovanissimo notaio, un senior lecturer in un’università inglese, un latinista – ricercatore, un giovane matematico appena diplomato e appena assunto in azienda innovativa, uno dei pochi avvocati in Sicilia specializzati in tutela della proprietà intellettuale.

I sei ex allievi scelti dalla Scuola Superiore di Catania per raccontare - alla vigilia del 21° concorso d’ammissione - realtà e potenzialità dell’istituto d’eccellenza possono vantare dei curricula invidiabili in tutto il mondo. Loro, però, continuano a essere Alessandro, Samuele, Claudio, Orazio, Giuseppe, Gabriella. Ovvero gli stessi ragazzi che negli anni passati, ciascuno all’indomani della propria maturità, hanno scelto di puntare tutto sull’impegno, sulla determinazione e soprattutto sul merito. Lo hanno fatto potendo contare su un’istituzione che fin dalla sua nascita, avvenuta oltre vent’anni fa su modello della Normale di Pisa, si è posta come un vero e proprio ascensore sociale, offrendo ai suoi iscritti l’opportunità d’integrare i corsi dell’Università di Catania con una formazione interdisciplinare a trecentosessanta gradi, un grande network internazionale, un tutoraggio volto a incoraggiare la voglia di specializzarsi secondo le proprie passioni.

Le “visioni” della Scuola Superiore di Catania vengono raccontate e incarnate oggi da questi sei ragazzi, che lo fanno in nome di tutti i “giovani leader” che qui si sono formati e che si formeranno, i quali ci ricordano come sia possibile sognare in grande anche partendo da qui, dal cuore del Mediterraneo.

Le iscrizioni sono possibili sul sito www.scuolasuperiorecatania.it e terminano il 5 settembre.