La lingua spagnola nel mondo. Una storia globale

Il prof. Stefano Rapisarda del Disum ha consegnato la prima copia del suo nuovo libro all'Ambasciatore di Spagna in Italia

29 Novembre 2021
M.C.

Il prof. Stefano Rapisarda, ordinario di Filologia romanza del Disum, è stato ricevuto nei giorni scorsi dall’Ambasciatore di Spagna in Italia, Alfonso Dastis, per la consegna della prima copia del libro “La Lingua spagnola nel mondo. Una storia globale edito dalla casa editrice Carocci.
Con più di mezzo miliardo di parlanti, lo spagnolo è una delle lingue più diffuse al mondo. Parlata in tutti i continenti, è la lingua di esploratori e di conquistatori, di artisti e di missionari, di leggendari rivoluzionari e di controversi uomini di Stato: Cristoforo Colombo e Hernan Cortés, Miguel de Cervantes e Jorge Luis Borges, Francisco Franco e Juan Domingo Perón, Fidel Castro e papa Francesco.

Il libro del prof. Rapisarda propone, per la prima volta sul mercato editoriale italiano, una trattazione unitaria di tutte le varietà di spagnolo nel mondo, dal giudeo-spagnolo delle comunità sefardite nel Levante alle varietà ‘africane’ di Ceuta e Melilla; dalle parlate centro e sudamericane (l’español caribeñoandinorioplatense…) al chabacano delle Filippine, e ne ricostruisce le connessioni con la storia, la politica, l’ideologia, dalla prima Gramática de la lengua castellana di Elio Antonio de Nebrija (1492) ai dibattiti nelle elezioni presidenziali americane, dall’ostracismo di Donald Trump al recupero di Joe Biden.
Erano presenti all’incontro il Consigliere culturale dell’Ambasciata, dott. Carlos Tercero, il direttore dell’Istituto Cervantes - sede di Roma e Coordinatore per l’Italia, dott. Juan Carlos Reche Cala, la dott.ssa Ángeles Albert, direttrice della Real Academia de España en Roma, e la dott.ssa Alessandra Zuccarelli, responsabile della Saggistica universitaria per la casa editrice Carocci, Roma.

Da sinistra: Alessandra Zuccarelli (Carocci editore), l'Ambasciatore di Spagna Alfonso Dastis e il prof. Stefano Rapisarda