Il cittadino in chat con l'amministrazione per una città più "Smart"

Grande partecipazione a #Smarthack, la maratona informatica dedicata alle Smart City

21 Dicembre 2015

Una chat per parlare con i funzionari pubblici; segnalazioni dei guasti cittadini con livelli di priorità e recensioni; sistemi intelligenti per trovare il parcheggio o i siti turistici.
Queste sono queste alcune delle idee uscite fuori da #SmartHack, la maratona informatica sulle Smart City, promosso dal progetto Prisma e dall'Università di Catania, che si è tenuta alla Cittadella Universitaria il 18 e il 19 dicembre.

Trenta partecipanti divisi in sei team di sviluppatori informatici (due delle scuole superiori e quattro senior) insieme per trentasei ore, scambiandosi idee e scoprendo nuove soluzioni per la città intelligente. In particolare, i due team delle scuole erano composti da studenti dell'Istituto Istruzione Superiore "G. Vaccarini", che hanno programmato giorno e notte accanto ai colleghi più esperti.

Alla presenza del Presidente di Confcommercio Giovani Catania, Pietro Ambra, e il consulente del sindaco di Catania per l'informatizzazione, Carmelo Indelicato, la giuria composta dal professore Giuseppe Pappalardo e gli ingegneri Emanuele Spampinato (Eht) e Salvo Rosa (Sielte) ha sancito il vincitore dell'hackathon.

Ad aggiudicarsi il premio #Smarthack categoria senior è stato il team "Team 60", con il suo progetto @smartct, che permette ai cittadini di chattare in modo istantaneo con l'amministrazione comunale e i suoi uffici tecnici per reperire informazioni o segnalare disservizi. "Team 60", che potrà usufruire del premio di 10 licenze G Data PRO per la sicurezza informatica, verrà contattata immediatamente dalle aziende partner di PRISMA per sviluppare la loro soluzioni a fianco di sviluppatori professionisti.

Il team "Mechanic Crow", con il progetto sulle riparazioni dei guasti cittadini attraverso le segnalazioni Social si è aggiudicato invece il primo premio per la categoria scuola: questo gli permetterà di svolgere uno stage di sei mesi all'interno dell'incubatore di startup Vulcanìc.

#SMARTHACK JUNIOR
#SmartHack 2015 è stata anche un'iniziativa rivolta alle scuole: l'Istituto Istruzione Superiore "G. Vaccarini" ha inviato i propri studenti delle 4e e 5e classi per dare vita ad un concorso di idee dedicato alle Smart City.
A vincere la speciale competizione il tema della classe 5a B che ha proposto un nuovo sistema di prenotazione digitale dei ticket sanitari e un sistema intelligente di semplificazione dell'organizzazione degli eventi in città, dove pubblico e privato dialogano con più velocità e efficacia.