Ernesto De Cristofaro al meeting dell'American Historical Association

Il docente di Storia del Diritto medievale e moderno ha parlato del delitto d'onore in Italia

9 Gennaio 2017
G.M.

Ernesto De Cristofaro, ricercatore di Storia del Diritto medievale e moderno nel dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Catania, ha partecipato al 131° meeting annuale dell' American Historical Association, che si è svolto a Denver (Usa) dal 5 all'8 gennaio.

Il ricercatore catanese ha partecipato alla sessione organizzata dalla Society for Italian Historical Studies, dal titolo "Sesso, violenza e onore nell'Italia moderna", con un intervento dal titolo "Il delitto d'onore: una storia italiana".

Nel corso del suo intervento De Cristofaro si è soffermato sul delitto d'onore (che appartiene alla fase più antica della tradizione giuridica occidentale, l'era del diritto romano), definendolo come "espressione di una tribale ma socialmente condivisa modalità di costruzione di giustizia privata, in difesa del decoro e della rispettabilità della famiglia da parte del padre o dal marito della donna illegalmente violata". Il crimine è entrato nella legislazione penale italiana nel diciannovesimo e nel ventesimo secolo: prima nel Codice Zanardelli del 1889, poi nel Codice Rocco del 1930.