Di3A, si rinnova il corso di laurea in ‘Pianificazione’

Il percorso didattico mira a formare professionisti nella pianificazione del territorio e del paesaggio in grado di gestire le dinamiche dei sistemi socio-ecologici-ambientali a livello urbano e del territorio rurale

24 Aprile 2020

Il dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente - Di3A ha ultimato il processo di revisione del corso di laurea triennale in Classe L21 “Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale” e per il prossimo anno accademico 2020-21 darà avvio ad un percorso didattico completamente rinnovato, denominato “Pianificazione e sostenibilità ambientale del territorio e del paesaggio”.

Il percorso didattico esistente è stato potenziato con l’obiettivo di formare professionisti nella pianificazione del territorio e del paesaggio in grado di seguire e gestire le dinamiche dei sistemi socio-ecologici-ambientali che hanno luogo a livello urbano e del territorio rurale. L’attuazione del percorso didattico proposto è resa possibile dalla collaborazione con il dipartimento di Ingegneria civile e Architettura dell’Università di Catania-Dicar, che collaborerà fattivamente con il Di3A nell’erogazione della didattica proposta.

Il percorso formativo in Classe L21 si articola in una base comune e in due curricula.

La Base comune prevede i seguenti insegnamenti: matematica, informatica, idraulica, geomorfologia, arboricoltura, disegno tecnico, rilievo dei dati territoriali, analisi del territorio e degli insediamenti, economia ambientale e territoriale, storia del territorio e pianificazione territoriale, idrologia e tutela del territorio, infrastrutture per il territorio, lingua inglese.

Il curriculum “Gestione sostenibile del territorio agroforestale prevede i seguenti insegnamenti: agronomia ambientale, chimica e sistemi di produzione animale, tecnologie per la salvaguardia del territorio e la sostenibilità ambientale, difesa fitosanitaria, costruzioni rurali, estimo, impianti irrigui, gestione delle aree a verde.

Il curriculum “Pianificazione territoriale, ambientale e del paesaggio” prevede invece i seguenti insegnamenti: ingegneria sanitaria ambientale, geografia del territorio, pianificazione dei trasporti, laboratorio di pianificazione territoriale e urbanistica, metodi qualitativi per lo studio del territorio, storia dell’ambiente, diritto urbanistico e dell’ambiente, architettura del paesaggio e progettazione territoriale, sistemi informativi per l’ambiente e il territorio.

“Siamo certi – osserva la presidente del Corso di laurea, Simona Consoli - che questa profonda trasformazione del corso di laurea in “Pianificazione e sostenibilità ambientale del territorio e del paesaggio” potrà consentire di formare un professionista nella pianificazione urbana e territoriale e nella gestione sostenibile e nella tutela del territorio agro-forestale”.