Cus Catania, consegnati dal rettore i “Premi alla Carriera”

Nel corso della cerimonia presentata anche la decima edizione della "Corri Catania"

5 Marzo 2018

Nella sede del Palazzo centrale dell’Università di Catania, il rettore Francesco Basile ha consegnato i “Premi alla Carriera” del Cus Catania, istituiti per celebrare le personalità che col proprio operato hanno onorato il Centro universitario sportivo dell’Ateneo catanese. Tre i premiati, introdotti dal commissario straordinario del Cus Luigi Mazzone: l’atleta olimpionico Mino Ferro, il dirigente Franco Compagnini e il tecnico Gaetano Russo. Contestualmente alla premiazione, è stata presentata la decima edizione della “Corri Catania”, con l’intervento del comitato organizzatore composto da Elena Cambiaghi, Carmelo Prestipino e Giovanni Nania.

In apertura il rettore Basile ha sottolineato che “il Cus Catania sta vivendo una rinascita grazie al piano approntato dal commissario Mazzone per riportare l’ente ai fasti del passato sia in termini di programmazione sportiva sia in relazione alla fidelizzazione degli studenti universitari”.

Oltre ciò, il rettore ha sottolineato il nesso che lega l’attività del Cus Catania alla decima edizione della Corri Catania, “essendo entrambe contraddistinte a livello organizzativo da grande professionalità e competenza e finalizzate al coinvolgimento della cittadinanza in eventi sportivi votati al sociale”. Il prof. Basile, infine, ha ringraziato il comitato organizzatore della "Corri Catania" a nome dell’Azienda ospedaliero-universitaria Policlinico-Vittorio Emanuele, dal momento che anche quest’anno i proventi della manifestazione verranno impiegati per la riqualificazione “a misura di bambino” di uno spazio contiguo al reparto di Pediatria.

Il commissario straordinario Luigi Mazzone ha evidenziato “la necessità, nel rilancio del Cus Catania, di ripartire dai capisaldi dell’ente, quali gli atleti, i dipendenti e coloro i quali da anni si spendono con zelo per lo sport universitario”. Da qui la volontà di istituire i “Premi alla Carriera”, intesi come “momento celebrativo di quelle persone che hanno dedicato la loro vita a 360 gradi al Centro Universitario Sportivo divenendone a pieno titolo depositari della memoria storica”.

Tra i premiati di giornata tre figure di rilievo per lo sport universitario. In primis, Franco Compagnini, consigliere direttivo dal 1968 al 1995, di cui Mazzone ha rammentato l'instancabile impegno tale da renderlo un'autentica figura di riferimento. Parole di elogio anche per Mino Ferro, “bronzo” alle Olimpiadi di Los Angeles e pluridecorato atleta “Master”, con cui lo stesso Mazzone ha condiviso parte della carriera da schermidore attingendo a “piene mani” sia sul piano tecnico sia sul piano umano. Il terzo premiato, Gaetano Russo, è uno storico tecnico del Cus Catania Basket, che ha ricevuto il riconoscimento alla carriera “per aver dato lustro al basket universitario e siciliano divenendone esponente d’eccellenza”, nonché per la carriera da direttore degli impianti del Cus Catania, perorata con operosità e zelo nell’interesse della comunità universitaria.

Mino Ferro, dopo aver ringraziato il commissario, ha ricordato la figura dell’indimenticato Angelo Arcidiacono, compianto schermidore cusino medaglia d’oro alle Olimpiadi di Los Angeles. Parole di gratitudine anche per Gaetano Russo che ha voluto menzionare Franco Compagnini e il “Past President” Cesare D’Alessandro (presente all’iniziativa), ringraziando entrambi per averlo introdotto più di trent’anni orsono nella progettualità del Cus Catania.

Ultimo atto della giornata, la presentazione della decima edizione della Corri Catania, in programma domenica 13 maggio. Per l’occasione il comitato organizzatore ha consegnato al Magnifico Rettore una maglia, in edizione limitata, “d’avvicinamento alla manifestazione”. Elena Cambiaghi, deus ex machina dell’evento con Carmelo Prestipino e Giovanni Nania, ha ricordato che la rassegna è “la corsa di solidarietà, non competitiva, più partecipata d’Italia” (avendo raggiunto nella passata edizione quota 32mila iscritti) ed inoltre ha evidenziato la solida sinergia col Cus Catania, dove è presente un“Corri Catania Point” ufficiale abilitato alla vendita delle maglie e dei pettorali della corsa. Anche quest'anno, come di consueto, il ricavato sarà devoluto per finalità benefiche. Per il secondo anno di fila, infatti, i proventi saranno destinati al reparto “Pediatria” del “Policlinico”. Nello specifico verranno adoperati per la riqualificazione di uno spazio esterno al fine di renderlo fruibile ai piccoli pazienti e ai familiari mediante la realizzazione di apposita area gioco, zona relax ed area verde.