Conclusa la sesta edizione del Premio Giorno della Memoria

Premiati gli studenti Eleonora Bufalino, Sonia Scardaci e Alessandro Alemanni per la sezione elaborati. Mentre per i cortometraggi è risultato vincitrice Alessia Natalino con seconda classificata Ambra Meli

30 Gennaio 2019

Nella serata di lunedì 28 si è svolta, nella aula magna del Palazzo centrale dell'Università di Catania, la sesta edizione del Premio Giorno della Memoria, organizzata dall’Ersu, per un cortometraggio o un elaborato scritto relativo al ricordo della Shoah e ai nuovi pericoli della xenofobia e delle violenze che ne derivano.

Nell’incontro, affollato da personalità della cultura e autorità civili e militari oltre che da moltissimi studenti, sono stati premiati lo scrittore Paolo Di Paolo e l'attore Vincenzo Pirrotta.  Al tavolo della presidenza il prof. Alessandro Cappellani (presidente dell’ERSU) e il direttore dott. Valerio Caltagirone i quali hanno sottolineato l’importanza della partecipazione giovanile per diffondere una cultura della tolleranza e della collaborazione tra i popoli. La prof. Sarah Zappulla Muscarà, presidente della commissione giudicatrice, ha anche ricordato le difficoltà avute dalla giuria per l'assegnazione dei premi che ha definito "di ottima qualità".

La serata, condotta dalla giornalista Michela Italia ha poi visto la consegna dei premi ai vincitori del concorso, che sono stati Eleonora Bufalino (primo premio), Sonia Scardaci (secondo premio) e Alessandro Alemanni (terzo classificato) per la sezione elaborati. Mentre per i cortometraggi è risultato vincitrice Alessia Natalino con seconda classificata Ambra Meli. Gli attore Agostino Zumbo e Ornella Giusto hanno letto con toccante partecipazione le pagine premiate.