A Catania focus sugli sviluppi delle ricerche sui dati visuali e relative applicazioni in ambito scientifico ed industriale

Oltre 100 ricercatori e docenti provenienti da tutto il mondo si sono confrontati nei locali del Museo Diocesano nella sedicesima edizione del convegno "Acivs" (Advanced Concepts for Intelligent Vision Systems)

2 Novembre 2015
Alfio Russo

I recenti sviluppi legati al settore dell'acquisizione, trattamento e codifica di dati visuali (immagini e video) e le relative applicazioni in ambito scientifico e industriale. Ma anche un focus sulle recenti tecnologie di imaging e le nuove sfide scientifiche legate al processamento ed alla trasmissione di importanti quantitativi di dati.

Su questi temi scientifici si sono confrontati oltre 100 ricercatori e docenti provenienti da tutto il mondo nell'ambito della sedicesima edizione del convegno internazionale Acivs (Advanced Concepts for Intelligent Vision Systems) che si è tenuto dal 26 al 29 ottobre nei locali del Museo Diocesano di Catania.
Un'edizione organizzata dal delegato del rettore per la didattica (corsi post-laurea e di dottorato), Sebastiano Battiato, e dal direttore del dipartimento di Matematica ed Informatica, Giovanni Gallo, con il supporto del gruppo di ricerca Iplab.

"La conferenza - ha spiegato Sebastiano Battiato - è approdata per la prima volta in Italia dal 1999 anno della sua fondazione in Germania ed ha registrato quest'anno il patrocinio del Gruppo italiano pattern recognition e dell'Università di Catania, della Ghent University/iMinds (Belgio), della University of Antwerp (Belgio) e della Commonwealth Scientific and Industrial Research Organisation - Csiro (Australia)".

 

Numerose le  sessioni orali, oltre alle due dedicate ai poster, nel corso della quattro giorni della conferenza che ha previsto, inoltre, un'intera giornata di studio dedicata al tema "Large -Scale Video Processing and Embedded Intelligence" a cui hanno partecipato ricercatori ed esperti legati a tre progetti di ricerca finanziati dalla Commissione Europea: Panorama  (Ultra wide context aware imaging),  Icaf (Image capture of the future) e Exist  (Extended image sensing technologies).

Tra gli ospiti d'eccezione Raimondo Schettini dell'Università di Milano Bicocca, Gabriela Csurka della Xerox Research Centre Europe, Michael Tchagaspanian della Cea e Alessandro Capra della STMicroelectronics.  
"Il congresso ha ricevuto ben 130 sottomissioni di cui 35 sono stati selezionati come "oral presentation" ed i rimanenti come poster - ha aggiunto Battiato -. L'acceptance rate complessivo si è quindi attestato attorno al 58% complessivo di cui il 27% per gli oral".

Nel corso dei lavori, inoltre, Giovanni Farinella e Alessandro Torrisi dell'Università di Catania hanno illustrato i virtual tour delle riserve naturali "Isola Bella" di Taormina e "Isola Lachea e Faraglioni dei Ciclopi" di Aci Castello gestite dal centro di ricerca Cutgana dell'Ateneo di Catania. I virtual tour sono stati realizzati nell'ambito del progetto Cet-Fruizione sostenibile di Circuiti EcoTuristici (finanziato dalla Regione Siciliana con fondi dell'Unione Europea) che consente di visitare le aree naturali protette gestite dal Cutgana via web in modalità street view con informazioni multimediali come audio-video, foto, descrizioni dettagliate e link a siti online.