Asec Trade, premiato il team vincitore del concorso per rilanciare l’immagine dell’azienda

Consegnate le borse di studio agli studenti Enrica Gargante, Tiziana Di Natale, Cristina Bramante, Paola Incognito, Damiano Barbagallo e Luigi Scollo della Struttura didattica speciale di Architettura

2 Agosto 2021
Alfio Russo

Sono state consegnate stamattiba le borse di studio agli studenti Enrica Gargante, Tiziana Di Natale, Cristina Bramante, Paola Incognito, Damiano Barbagallo e Luigi Scollo della Struttura didattica speciale di Archiettura, vincitori del concorso di idee per rilanciare l’immagine dell’Asec Trade e, contemporaneamente, creare una propria identità per la società etnea perfettamente integrata nell’intero territorio regionale e nazionale.

Un progettolanciato dall’azienda, sempre più vicina ai cittadini e ai giovani talenti catanesi. Alla cerimonia di consegna sono intervenuti il sindaco dii Catania Salvo Pogliese, il presidente di Asec Trade Giovanni La Magna, il presidente della Struttura didattica speciale di Architettura di Siracusa Bruno Messina dell’Università di Catania, i componenti del CdA dell’azienda catanese Carmela Anna Condorelli e Giovanni Scannella oltre al dirigente Gaetano Pirrone.

«Parliamo di un progetto importante e qualificante che ho assolutamente condiviso nel metodo e nel merito - ha spiegato Salvo Pogliese -. In questo modo si permette di valorizzare un’eccellenza del sistema formativo della nostra città come l’Università di Catania. Non solo, si coinvolgono laureandi brillanti che passano dalla teoria alla pratica mettendo al servizio della collettività quello che hanno acquisito durante il loro percorso accademico».

Una modalità di interlocuzione ed una collaborazione virtuosa - quella tra l’Asec Trade e l’Università di Catania - che sta dando importanti risultati. Il contest ha puntato a focalizzare l’azienda verso nuove ed ambiziose sfide per un’energia pulita. «Dopo il lancio di promozioni, innovazioni commerciali e approvazione del bilancio - spiega il presidente di “Asec Trade” Giovanni La Magna - otteniamo un altro importante tassello alla nostra continua opera di sviluppo della nostra società. Parliamo di contesti, indissolubilmente legati ai concetti di economia e sviluppo, che attengono profondamente alla formazione. A questo proposito ringrazio la Sds Architettura, rappresentata dal professor Bruno Messina, e l’amministrazione comunale, nella figura del sindaco , per rimarcare la sinergia tra le più importanti istituzioni cittadine e l’azienda che rappresento».

Un’esperienza di grande interesse che ha consentito a tutti gli studenti partecipanti di rapportarsi con le reali esigenze del pubblico. La realizzazione dei front office dell’Asec Trade diventa il punto focale per capire che immagine hanno i clienti quando entrano negli uffici dell’azienda etnea.

«Questa esperienza rappresenta un esempio virtuoso di interlocuzione tra enti pubblici o privati e l’università - ribadisce il presidente della Sds di Archiettura Bruno Messina -. L’idea proposta di una consultazione tra studenti per immaginare una nuova configurazione degli uffici dell’azienda ha riscosso un notevole interesse con i nostri studenti che si sono misurati in un contesto concreto e molto importante».