Antonella Agodi nel Gruppo di lavoro "Prevenzione e Controllo delle Infezioni" dell'Iss

La docente catanese inclusa nel gruppo finalizzato a prevenire i rischi causati dalle infezioni per pazienti e operatori sanitari

20 Marzo 2020
Giuseppe Melchiorri

La prof.ssa Antonella Agodi, ordinario di Igiene generale e applicata e direttore del dipartimento Scienze mediche, chirurgiche e Tecnologie avanzate “Gian Filippo Ingrassia” dell’Università di Catania è stata inclusa recentemente dal presidente dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss) Silvio Brusaferro nel Gruppo di lavoro "Prevenzione e Controllo delle Infezioni" (Infection prevention and control, Ipc) con un approccio scientifico e pratico finalizzato a prevenire i rischi causati dalle infezioni per pazienti e operatori sanitari. Il gruppo di lavoro è stato predisposto dall'Iss proprio per l’emergenza della diffusione epidemica di COVID-19 e per il contrasto all’infezione da SARS-CoV-2. Tra le diverse attività del Gruppo anche la pubblicazione di una serie di rapporti tecnici volti a fornire indicazioni sull’Ipc.

"In continuità con le attività scientifiche che negli anni ho condotto sul tema - ha spiegato la docente catanese -, come quelle relative ai progetti dell’European Centre for Disease Prevention and Control (Ecdc), ai progetti del Centro nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie e ai progetti di Piano sanitario nazionale sulla sorveglianza delle infezioni correlate all’assistenza, ho avviato alcune attività relative all’emergenza COVID-19. In particolare, queste prevedono misure generali di rafforzamento dei programmi e dei principi fondamentali di prevenzione e controllo delle infezioni correlate all'assistenza, anche tramite la definizione e divulgazione di rapporti tecnici con raccomandazioni specificamente dirette a diversi soggetti".

La prof.ssa Agodi ha già contribuito alla preparazione di alcuni documenti per l’emergenza COVID-19. Uno è già stato pubblicato e si tratta del rapporto Iss COVID-19 - n. 1/2020 "Indicazioni ad interim per l’effettuazione dell’isolamento e della assistenza sanitaria domiciliare nell’attuale contesto COVID-19" (aggiornato al 7 marzo 2020). Due documenti sono invece in corso di pubblicazione: "Indicazioni ad interim per un utilizzo razionale delle protezioni per infezione da SARS-CoV-2 nelle attività sanitarie e sociosanitarie (assistenza a soggetti affetti da COVID-19) nell’attuale scenario emergenziale SARS-CoV-2" e "Indicazioni ad interim di prevenzione e controllo dell’infezione da SARS-CoV-2 in strutture residenziali e di lungodegenza"

Inoltre, ha curato la traduzione di due documenti Ecdc:"Infection prevention and control for the care of patients with 2019-nCoV in healthcare settings”, e "Personal protective equipment (PPE) needs in healthcare settings for the care of patients with suspected or confirmed 2019-nCoV”. Questi, pubblicati sul sito Epicentro dell’Iss, hanno l'obiettivo di fornire una guida alle strutture sanitarie e agli operatori sanitari sulle misure di prevenzione e controllo delle infezioni da 2019-nCov e la progettazione dei piani di preparazione della sanità pubblica in riferimento ai fabbisogni di dispositivi di protezione individuale delle strutture sanitarie dove vengono trattati i pazienti con sospetta o confermata infezione da SARS-CoV-2.