Anche il Biometec contro il blocco delle classi e degli scatti stipendiali della docenza universitaria

Dopo Scienze umanistiche e Scienze chimiche, anche il dipartimento diretto dal prof. Drago aderisce alla protesta nazionale con un'apposita mozione

10 Novembre 2015
G.M.

Dopo Scienze umanistiche e Scienze chimiche anche il dipartimento di Scienze biomediche e biotecnologiche dell'Università di Catania (Biometec), diretto dal prof. Filippo Drago, aderisce alla protesta nazionale contro il perdurare del blocco delle classi e degli scatti stipendiali della docenza universitaria, che si esprimerà adottando la decisione di astenersi dalla procedura Vqr 2011-2014.

Il Consiglio di dipartimento ha infatti approvato all'unanimità la mozione della prof.ssa Antonella Russo che chiede alla Crui di confermare la propria posizione: la Conferenza dei Rettori, infatti, aveva inviato all'Anvur alcune osservazioni, denunciando la gravità delle conseguenze del taglio delle risorse, avvertendo che sarà possibile garantire la collaborazione del sistema universitario allo svolgimento dell'esercizio Vqr 2011-2014 solo a condizione che vi sia il recupero del taglio delle risorse.

Il Biometec appoggia la posizione della Crui opponendosi all'adesione alla Vqr fino a quando Governo e Parlamento non avranno dato una risposta concreta sul recupero delle risorse indispensabili per ripristinare il diritto allo studio, il turn-over, gli scatti di anzianità e il rinnovo del contratto.