Ammissioni 2021: corsi di studio, servizi e agevolazioni

Prossime scadenze 30 agosto per i corsi a numero programmato e 1° ottobre per i corsi ad accesso libero

25 Agosto 2021
Alfio Russo e Mariano Campo

Sono ancora aperte le iscrizioni ai corsi di laurea magistrale dell’Università di Catania per i laureati triennali che intendono proseguire i loro studi.

I corsi Unict sono in tutto 49, di cui 9 a numero programmato e 40 ad accesso libero. Per conoscere l’offerta completa dei corsi di laurea magistrale biennale si può consultare il sito ovunquedaqui.unict.it, che ospita video, webinar, brochure e tutte le informazioni su come orientarsi alla scelta universitaria.

Ciascuno dei 17 dipartimenti dell’Università di Catania offre infatti sia corsi triennali sia magistrali; per essere ammessi a un corso magistrale, lo ricordiamo, non è necessario aver ottenuto il titolo triennale nello stesso dipartimento, anche i laureati di settori affini possono infatti candidarsi, verificando in anticipo i requisiti curriculari.

A tal proposito, per i corsi a numero non programmato è sufficiente la verifica dell’adeguatezza della preparazione personale tramite la valutazione del curriculum e, se necessario, di colloqui individuali. Per quanto riguarda corsi di studio a numero programmato, invece, c’è tempo fino al 30 agosto 2021 per presentare domanda di partecipazione alle selezioni. Si tratta dei corsi dei settori scientifici in “Biotecnologie mediche”, “Scienze chimiche”, “Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate”, “Scienze infermieristiche e ostetriche”, “Scienze riabilitative delle professioni sanitarie” e dei corsi in “Psicologia”, “Scienze pedagogiche e progettazione educativa”, “Scienze del testo per le professioni digitali” e “Data Science for Management”, per il settore umanistico/economico.

Lauree triennali e magistrali a ciclo unico

È ancora possibile, inoltre, candidarsi a uno dei 18 corsi di laurea triennale e magistrale a ciclo unico a numero programmato locale. Come lo scorso anno, per contenere la diffusione dell’infezione da Covid-19, non sono previsti concorsi con prove selettive, ma l’ammissione avverrà esclusivamente sulla base del voto di diploma di scuola secondaria superiore. La domanda di ammissione può essere presentata online fino al 30 agosto 2021.

I corsi di studio a numero non programmato sono 19, in questo caso, l’ammissione è diretta: basta aver conseguito il diploma di maturità e presentare la “Domanda di immatricolazione” online entro il 1° ottobre.

Sono, invece, già chiusi i bandi di ammissione ai corsi di studio a numero programmato nazionale in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria e Protesi dentaria, che ha fatto registrare a Unict ben 2696 domande (i posti disponibili sono 400 per Medicina e 25 per Odontoiatria), mentre le richieste per Professioni sanitarie sono state 2175, per 512 posti. Scaduti i termini anche per l’accesso ad Architettura e Ingegneria edile – Architettura (100 posti ciascuno).

Ma non è tutto: entro il 30 settembre è possibile presentare le domande per trasferirsi a Catania da un altro ateneo e per effettuare il passaggio interno per i corsi a numero programmato locale e per i corsi a numero non programmato.

Agevolazioni e servizi

Anche quest’anno per gli studenti sono previste numerose opportunità e agevolazioni: “No tax area” con Isee per le prestazioni per il diritto universitario fino a 20mila euro; 4 fasce di contribuzione (da un minimo di 156 euro a un massimo di 1.850 euro); riduzione del 10% per studenti appartenenti allo stesso nucleo familiare; esonero per studenti con invalidità non inferiore al 66%.

E ancora, tra le agevolazioni, il trasporto pubblico urbano finanziato al 90% da Unict: gli studenti che sottoscrivono un abbonamento a bus e metro pagheranno infatti soltanto 20 euro l’anno. Per quanto riguarda le attività sportive, gli iscritti a Unict hanno diritto a “Cus Card” e tesseramento gratuito per accedere agli impianti del centro universitario della “Cittadella”.

L’Università di Catania valorizza il merito: anche quest’anno gli studenti e le studentesse migliori potranno aspirare ai premi di studio e di laurea finanziati con il fondo di mezzo milione di euro che garantisce 1.250 borse da 400 euro ciascuna.