Al via i lavori per tre nuove aule didattiche al "Comparto 10" di via Santa Sofia

Il nuovo edificio sarà pronto entro 18 mesi: al suo interno tre aule didattiche da 100 posti ciascuna e quattro aule studio per un totale di 80 posti

10 Luglio 2015
Alfio Russo

Sono stati consegnati ieri mattina, alla presenza del rettore Giacomo Pignataro, i lavori per la realizzazione di una nuova struttura per la didattica nell'area del comparto 10 di via Santa Sofia, nei pressi del Policlinico, che sarà destinata alla Scuola di Medicina.
Alla breve cerimonia sono intervenuti anche il presidente della Scuola di Medicina prof. Francesco Basile, il delegato del rettore all'Edilizia e al Patrimonio prof. Giovanni Di Rosa, il consigliere di amministrazione prof. Santo Signorelli ed i responsabili dell'area tecnica dell'Università.

Il nuovo edificio - che dovrà essere ultimato e reso disponibile entro 18 mesi - si svilupperà su due piani e al proprio interno conterrà tre aule didattiche da 100 posti ciascuna, e quattro aule studio per un totale di 80 posti. Sono previsti, inoltre, spazi per uffici amministrativi connessi alle attività di didattica e ricerca per la Scuola di Medicina e altre aree destinate al ritrovo degli studenti.

"Pur con i vincoli delle risorse disponibili - ha detto il rettore - l'Università mostra attenzione alle esigenze strutturali legate agli studenti, ai quali vogliamo consegnare ambienti funzionali e confortevoli. La nuova struttura sarà vicinissima alla Torre Biologica che, una volta ultimata, rappresenterà una delle eccellenze strutturali del nostro Ateneo: ciò costituirà un indubbio vantaggio per gli studenti dei corsi di laurea della Scuola di Medicina, alle cui esigenze va dedicata particolare attenzione, sia per l'ampia offerta formativa che per l'incremento degli iscritti; ma anche per gli stessi docenti, che potranno vedere così migliorate le condizioni del loro impegno didattico e scientifico".